Dragon Ball Super: Goku dovrà “morire” per l’Ultra Istinto

Goku si sta allenando ferocemente per padroneggiare la modalità dell'Ultra Istinto.

3

ATTENZIONE: L’articolo contiene SPOILER.

Il nemico nell’arco narrativo attuale di Dragon Ball Super, Moro, è sempre più devastante e mediante la sua energia-magia riesce a divorare le forze di tutti i Pianeti esistenti nella Galassia.

Proprio a causa della straordinaria portata del nemico, Goku e Vegeta hanno fallito pesantemente il primo approccio in termini di combattimento, pertanto hanno scelto di separarsi per affinare i loro allenamenti e strategie per salvare nuovamente la pace al momento di nuovo in bilico.

Mentre Vegeta sta apprendendo le arti spirituali sul pianeta Yardrat, Goku si è spostato in un angolo lontano della Galassia assieme ad uno degli esponenti della Pattuglia Galattica, Merus, per imparare a controllare e padroneggiare a piacimento l’Ultra Istinto.

Ad oggi sappiamo che Merus misteriosamente è a conoscenza della tecnica divina che permette di attaccare e difendere autonomamente, e, in più, sa che per raggiungere la modalità bisogna avere un cuore colmo di pace e di tranquillità sostituendo la rabbia che genera un classico Super Saiyan.

Nel più recente capitolo della serie, invece, Goku ha inoltre appreso che per controllare e padroneggiare l’Ultra Istinto dovrà “morire”… ovviamente in senso lato.

Merus sta avendo la meglio nell’allenamento e Goku si rende conto che la prima volta che ha risvegliato la modalità si trovava in un situazione tra la vita e la morte (contro Jiren nel corso del Torneo del Potere). In tutta risposta, allora, Merus lo provoca dicendo che nel prossimo passo riproporrà proprio le stesse condizioni, e Goku, pertanto, comprende immediatamente che dovrà essere pronto a morire per portare a casa il risultato poichè il pattugliatore ci andrà davvero pesante.

Quanto è lontano il nostro amato eroe dalla modalità dai capelli argentei? Lo scopriremo nelle prossime pubblicazioni del manga di Akira Toriyama e Toyotaro.

L’arco narrativo con Moro (Il Prigioniero della Pattuglia Galattica) ha avuto inizio alla fine del capitolo 42 e conta, per ora, un volume, il numero 10.

Dragon Ball Super è una serie animata giapponese, prodotta da Toei Animation, trasmessa in Giappone su Fuji Television la quale si pone come seguito alla sconfitta di Majin Bu. La serie si è conclusa con l’episodio numero 131 (Una conclusione miracolosa! Addio Goku, fino al giorno in cui ci rivedremo di nuovo!). L’edizione italiana dell’anime, acquisita da Mediaset e trasmessa su Italia 1, ha avuto inizio il 23 dicembre 2016 ed è stata completata con l’ultimo episodio andato in onda il 29 settembre 2019.

Il sequel diretto della serie anime è il 20° film animato del franchise, Dragon Ball Super: Broly uscito il 28 febbraio 2019 con Koch Media Italia e Anime Factory.

La versione manga è realizzata a cadenza mensile, ideata e sceneggiato da Akira Toriyama e disegnata da Toyotaro. Il manga è serializzato su V-Jump (Shueisha) dal 20 giugno 2015 ed è attualmente giunto al capitolo 54, con i primi 48 scritti raccolti in 10 volumi. Il manga sta in questo momento affrontando l’arco narrativo inedito de “Il Prigioniero della Pattuglia Galattica”.

L’edizione italiana del manga è affidata a Star Comics con i primi 9 volumi già disponibili per l’acquisto.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui