DC vuole già rilanciare l’etichetta Black Label?

0

Sono tempi decisamente strani in casa DC.

La casa editrice di Superman, Batman e Wonder Woman sta lentamente cercando di cambiare pelle adattandosi ad un mercato ormai di difficile interpretazione sia dal punto di vista del pubblico che della critica e dopo il successo di Rebirth, dal punto di vista editoriale, le iniziative davvero degne di nota sono state pochissime.

Come vi abbiamo prontamente riportato nelle scorse settimane una delle prossime mosse da questo punto di vista architettate da Jim Lee e Dan DiDio sarebbe quella di sostituire gli eroi più importanti da versioni più giovani e diverse. Questo dovrebbe avvenire per Superman – come riportatovi QUI – e con Batman con Bruce Wayne sostituito da un personaggio di colore – come riportatovi QUI – e la stessa sorte toccherebbe anche a Wonder Woman, The Flash e Green Lantern fra gli altri.

L’iniziativa è stata denominata in codice 5G – come da timeline definitiva che i vertici editoriali starebbero approntando, i dettagli QUI – con non poche similitudini con quanto fatto dalla Marvel qualche anno fa, e con risultati non del tutto soddisfacenti, durante la gestione Alex Alonso.

E gli eroi “classici”?

Contemporaneamente a questa iniziativa che potrebbe – per usare un eufemismo – scontentare il grande pubblico, la dirigenza avrebbe pensato di rilanciare l’etichetta Black Label che da “semplice” etichetta matura si trasformerebbe in un “contenitore” con una continuity meno rigida in cui poter narrare storie con protagonisti Bruce Wayne, Clark Kent etc.. nei panni dei loro alter ego supereroistici.

In questa nuova Black Label confluirebbero alcuni progetti editoriali già in cantiere e più volte rimandati. Il primo potrebbe essere l’Aquaman di Francis Manapul che sarebbe dovuto uscire nel 2015 sotto l’egida Earth One.

Maggiori dettagli appena disponibili.

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST