One-Punch Man Stagione 2: parla il regista della prima stagione

Shingo Natsume di Madhouse Studios rivela il suo pensiero su ciò che è stata la seconda stagione animata di One-Punch Man.

0

One-Punch Man, la serie manga di successo di ONE e Yusuke Murata, deve gran parte del suo successo anche alla prima stagione animata (riuscitissima e amata dagli appassionati) prodotta da Madhouse Studios con la regia di Shingo Natsume.

La prima serie, sebbene composta da 12 episodi, era stata apprezzata per il grande lavoro dallo studio di animazione in termini di scenografia e in termini di immagini in movimento. Ci si stava ormai fidando ciecamente dello studio Madhouse, quando qualcosa è cambiato improvvisamente: la seconda stagione non ha avuto più il suo papà e si vedeva affidatogli un altro.

La seconda stagione infatti, come sappiamo, è passata a J.C. Staff con la regia di Chikara Sakurai e, sebbene il divertimento e il godimento generato per definizione dalla serie originale non cambiava, la qualità rispetto alla prima serie è visibilmente calata con annesso disappunto da parte degli appassionati.

Shingo Natsume, il regista della prima serie, ha tenuto un’intervista nel corso del Anime Fest e in quest’occasione gli appassionati gli hanno chiesto di parlare della seconda stagione di One-Punch Man. Il regista avrebbe voluto dirigere il nuovo progetto, ma non è stato poi possibile.

Ecco le parole del regista giapponese:

Personalmente avrei voluto fare la seconda stagione, ma non è stato possibile nonostante il buon lavoro precedente. Non ho potuto fare tutto ciò che avrei voluto fare, ma avrei desiderato che lo studio J.C. Staff che si è occupato della seconda stagione potesse dedicare maggiori sforzi“.

Parole di ammonimento del regista Natsume verso la produzione della seconda stagione che, e non serve un tecnico per comprenderlo, è visibilmente meno appetibile rispetto alla prima con tempi di produzione molto longevi e pochi episodi confezionati. Natsume non ha voluto parlare direttamente del lavoro di Chikara Sakurai, ma è chiaro che non sia rimasto colpito dal risultato iniziale e finale.

La prima serie è andata in onda nel 2015; la seconda nel 2019. Entrambe sono visibili in Italia attraverso la piattaforma streaming di VVVVID (Dynit).

One-Punch Man è un manga scritto da One e disegnato da Yusuke Murata sulla rivista Weekly Young Jump (Shueisha). Con 120 capitoli pubblicati, i primi 96 sono raccolti in 20 volumetti. In Italia, il manga è edito da Planet Manga con 18 volumi pubblicati.

Il manga ha ispirato due serie animate. La prima è stata trasmessa nel 2015 in Giappone per 12 episodi e visibile con sottotitoli in italiano, legalmente e gratuitamente su VVVVID (Dynit), mentre la seconda è andata in onda nel 2019 sempre per 12 episodi totali e con le stesse modalità di visione della prima. Attualmente l’anime accorpa 24 episodi.

Nel corso del 2020, su PlayStation 4, Xbox One e PC, uscirà in tutto il mondo il primo picchiaduro 3vs3 ad incontri ispirato alla serie. Il videogioco di casa Bandai Namco Entertainment si intitola One-Punch Man: A Hero Nobody Knows.

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST