Qualche tempo fa, Bleeding Cool aveva riferito che Tom King era stato allontanato da Batman, ma gli era stato consentito di continuare la sua trama con Batman/Catwoman, con l’artista Clay Mann.

DC Comics aveva confermato la notizia, ma in un’intervista con Entertainment Weekly Tom King aveva confutato che fosse stato licenziato. Invece, aveva indicato di aver scelto di dimettersi perché la quindicinalità era troppo impegnativa, e preferiva la mensilità, con Batman/Catwoman: “Bat/Cat completerà questa storia epica che abbiamo raccontato e porterà a questo momento rivoluzionario cui ho accennato. Batman… beh, non posso dirtelo, ma è molto bello. Ma, a causa dei ritmi che verranno gestiti in Batman, ho più spazio per le mie storie in Bat/Cat, il che significa che i dodici numeri possono coprire tutta la storia che faceva parte del piano originale”.

Almeno questa è stata la spiegazione ufficilale, nonostante non sia un mistero che molti in DC odiavano la sua run e le sue trame; così, quando le vendite si sono assestate, si è colta l’occasione per liberarsi di King. Da allora, le vendite sono aumentate e il fumetto è andato esaurito ripetutamente, ma ormai il dado era tratto. Successivamente James Tynion è stato annunciato come il nuovo scrittore di Batman.

La linea “non volevo fare una uscita ogni due settimane” è stata ulteriormente confutata dalla stessa DC Comics quando ha annunciato che Batman sarebbe tornato mensile nel 2020…

Ma ora l’artista Tony Daniel (Batman) ha contraddetto quella dichiarazione, confermando che la serie sarà ancora quindicinale:

Il che ci porterà anche un Batman #100 ad… agosto? Sembra che dopo tutto potremmo avere Luke Fox come nuovo Batman già nel 2020.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui