Il Joker di Joaquin Phoenix sta riscuotendo un incredibile successo, non solo per la grandissima performance dell’attore, ma anche per le tematiche e la critica alla società occidentale che il film di Todd Phillips. Proprio per questo, Arthur Fleck è ormai diventato un vero e proprio simbolo di rivolta, come si può vedere dal fatto che alcuni manifestanti a Beirut (a causa della grave crisi economica che sta affliggendo il paese) hanno deciso di truccarsi il volto proprio da Joker, scatenando una rivolta popolare simile a quella vista nella pellicola.

Da sempre, il Joker è un emblema dell’anarchia, del caos, di rivolta contro le regole della società (nel suo caso, giuste o sbagliate che siano) e la nuova interpretazione di Joaquin Phoenix sembra abbia dato nuova linfa al lato rivoluzionario del personaggio. Sperando che, a differenza di uno dei più amati e pericolosi villain di Batman, la popolazione libanese comprenda profondamente l’importanza del confine tracciato tra rivoluzione e follia.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui