7 anime da vedere attendendo L’Attacco dei Giganti

Pubblicato il 1 Novembre 2019 alle 13:30

Coloro che seguono il manga sanno già cosa li aspetta e una cosa è certa: ci sarà da rimanere molto sorpresi… che sia in senso negativo o positivo agli spettatori deciderlo. Possiamo solo anticipare che per la seconda parte della sua opera Isayama ha fatto scelte ardite.

In attesa della messa in onda della quarta stagione possiamo ingannare l’attesa con altri anime che potrebbero soddisfare i fan della colossale saga dei giganti.

Garo Honoo no kokuin

Garo Honoo no kokuin

La saga di Garo aveva un ottimo potenziale. Dopo una prima stagione ben fatto hanno rovinato tutto con la seconda e la terza è riuscita solo a mettere delle toppe sul danno ormai fatto. Ambientato in quello che sembra il nostro medioevo, al tempo in cui le streghe venivano condannate di eresia e bruciate sul rogo, Garo rivisita alcuni dettagli.

Ad essere perseguitati sono i cavalieri di Makai il cui compito è difendere la popolazione contro gli attacchi di feroci demoni chiamati Orrori, nati dalla negatività del genere umano. Il nemico è veramente crudele e assetato di sangue, ma anche i ricercati cavalieri di Makai sanno come difendersi. Una lotta tra bene e male senza esclusione di colpi.

God eater

God eater

No, non è la versione giocabile, ma quella tramutata in adattamento anime. Va bene ammettiamolo, God eater non può certo rendere il confronto con un colosso come l’attacco dei giganti. La tram però è buona e anche la serie è uscita molto meglio di quanto ci si aspettasse.

Se la si guarda senza troppe pretese è un bello scontro tra mostri mangia uomini e umani. Le armi sono affascinanti come quelle della manovra tridimensionale e anche i personaggi hanno il loro perché.

Owari no seraph

Owari no seraph

A causa di un virus la popolazione mondiale è stata decimata, in questa situazione catastrofica fanno la loro mossa i vampiri. Esseri succhiasangue rimasti nascosti fino a quel momento. Approfittandosi della debolezza del genere umano cercano di ridurlo in schiavitù, tuttavia ci sono molte sacche di resistenza che combattono contro la tirannia dei vampiri.

In questo mondo ormai distrutto muovono i primi passi i due amici Yuichiro e Mikaela, inizialmente schiavi dei vampiri sono intenzionati a sfuggire alle loro grinfie. Yui riesce nella fuga, una volta libero si arruola nella resistenza, il suo unico desiderio è sterminare tutti i vampiri.

Knights of Sidonia

Knights of sidonia

Spostiamoci avanti nel tempo di migliaia di anni e a livello spaziale di qualche centinaio di anno luce. L’umanità ha abbandonato da tempo il pianeta Terra e ora vive una vita nomade su grandi navicelle spaziali. Ogni giorno è una lotta alla sopravvivenza, alla continua ricerca di viveri e di un posto dove abitare la minaccia maggiore sono i Gauna, enormi alieni mutaforma.

L’unica difesa dell’umanità sono i Guardian, armi meccaniche dalla forma di robot. Fin da piccoli tutti i bambini umani sono addestrati per diventare piloti di robot, sono loro l’unica speranza per permettere all’umanità di sopravvivere contro i Gauna.

Houseki no kuni

Houseki no kuni

Di umano le protagoniste di Houseki no kuni hanno solo l’aspetto poiché in realtà altro non sono che gemme preziose antropomorfe. Vivono su un’isola circondata dal mare insieme al loro sensei e ogni giorno devono difendersi da un nemico non ben definito proveniente dalla luna.

L’obiettivo di questi esseri è impadronirsi delle gemme preziose per i loro scopi. La guerra è aperta. L’anime manca del tutto della componente violente, ma sia per storia che per narrazione stupisce positivamente. Per non parlare poi della protagonista, Phos, che ricorda molto il caro Eren.

Terra formars

Terra Formers

In termini di scene violente, combattimenti all’ultimo sangue e mostri ostili terrificanti Terra formers non è inferiore al ben più famoso attacco dei giganti. Anzi dal punto di vista dei combattimenti potrebbe addirittura insegnargli qualcosa. Tra la prima e seconda stagione il cambio di studio di animazione si è fatto sentire, per certi versi in senso positivo in altri negativo.

L’anime è di certo un ottimo prodotto per i fan delle serie crude e con molta azione, non è riuscito a sbancare poiché manca una trama forte e dei personaggi che sappiano come catturare l’attenzione del pubblico.

Kabaneri of the iron fortress

Kabaneri of the iron fortress

Inserire Kabaneri of the iron fortress è una scelta obbligata e, forse, scontata. Già dal momento del lancio l’anime ha fatto parlare di sé in quanto è stato prodotto dalle stesse persone dell’attacco dei giganti i quali ne hanno preso a piene mani ambientazioni, trama e tipologia.

Le mura sono state sostituite da treni ad alta velocità e i giganti da zombi dalle dimensioni umane, ma molto più pericolosi e aggressivi. Una copia mal riuscita del cugino? Non proprio. Anche se ci sono tantissimi punti in comune, Kabaneri of the iron fortress ha saputo conquistare la sua identità anche se sarà sempre offuscata da una colossale ombra di gigante.

Articoli Correlati

Katsuhiro Otomo, il mangaka del celebre Akira è tornato al lavoro su un nuovo manga! L’aggiornamento giunge dalla pagina...

08/08/2022 •

18:00

Jujutsu Kaisen 0 come ben sapete ha conquistato letteralmente tutto il mondo, grazie al suo film prequel campione di incassi in...

08/08/2022 •

16:00

C’è un interessante anello di congiunzione fra le due produzioni animate proposte finora da Apple Tv Plus, la piattaforma...

08/08/2022 •

14:00