Torna Makua, il pistolero indiano dalla mano fracassata e dal tragico destino, in Tex 708, “La tribù dei dannati”. Il mensile, in uscita martedì 8 ottobre, ha testi di Pasquale Ruju, disegni di Alfonso Font e copertina di Claudio Villa. Makua è uscito dal carcere, ma come pistolero è finito: la sua mano destra, ferita ormai, non ha più la forza di maneggiare una pistola. Grazie a Tex ha però trovato rifugio, amicizia e, forse, amore, in un villaggio di reietti scacciati da varie tribù che vivono tra loro in pace. Ma Mateo, fratello del feroce Domingo, scende sul sentiero di guerra con i suoi predoni Mescalero e, sulla sua pista di sangue, ci sono Tex Willer e Makua.

Nuove, terribili prove attendono Ian e i suoi compagni, e niente sarà più come prima, come sarà evidente per i lettori di Dragonero 77, “Morte di un eroe”, mensile previsto in edicola per il 9 ottobre. È tempo di tirare le fila della lunga serie di avvenimenti che hanno sconvolto l’Erondàr, tempo di fare delle scelte, per quanto difficili e drammatiche possano rivelarsi. Nuove tragedie si abbattono sul mondo di Dragonero, lutti che sembrano voler strappare via il cuore dal petto… e quando l’amico di un tempo diventa il tuo peggior nemico e sul sole si staglia l’ombra minacciosa della Signora delle Lacrime di Sangue, ogni certezza si sgretola. Tranne una: che niente, in futuro, sarà più lo stesso sotto il cupo cielo erondariano. L’albo ha soggetto e sceneggiatura di Luca Enoch, disegni di Francesco Rizzato e copertina di Giuseppe Matteoni.

Per il Detective dell’Impossibile la battaglia è vinta ma la guerra continua come potranno appurare i lettori nell’albo inaugurale della mensile Martin Mystère Le nuove avventure a colori – Seconda serie, “Ritorno alle origini”. In uscita il 10 ottobre, l’albo ha firme de I “Mysteriani” (testi), Giulio Giordano, Salvatore Cuffari, Giancarlo Alessandrini, Fabio Piacentini, Sauro Quaglia, Luca Maresca e Alfredo Orlandi (disegni), Lucio Filippucci (copertina) e Daniele Rudoni (colori). Sopravvissuti per miracolo alla lunga e dura battaglia con Il Re del Mondo, un divoratore di pianeti in grado di spostarsi da una dimensione all’altra, Martin, Max e Diana, arruolati da Chris Tower, direttore dell’agenzia segreta conosciuta con il nome di Altrove, si recano a New York per indagare su possibili varchi dimensionali ancora aperti. Qui, però, accade qualcosa di misterioso e, tempo dopo, troviamo Martin e Diana che vivono insieme a Washington Mews con per assistente un uomo di neanderthal di nome Java.

Martin Mystère è chiamato ad una difficile indagine storica per riuscire a trovare il modo di fermare un letale contagio in Martin Mystère bimestrale 365, “La grande epidemia”. L’epidemia che si è scatenata senza preavviso a Vienna, con più del 99 per cento di mortalità tra chi ne è coinvolto, non è legata a malattie nel senso tradizionale del termine: le vittime, infatti, sono colte da un impulso improvviso e irresistibile che le spinge a togliersi la vita. Per quale ragione? Non è chiaro neppure come mai l’epidemia colpisca alcune persone e altre ne restino immuni. Tocca al Detective dell’Impossibile, suo malgrado coinvolto nelle indagini, cercare di svelare il mistero compiendo un lungo viaggio nel passato fino alle guerre tra l’Austria e l’Impero Ottomano e ancora più indietro nel tempo. In uscita venerdì 11 ottobre, ha soggetto e sceneggiatura di Marco Belli, disegni di Giovanni Romanini e Antonio Sforza e copertina di Giancarlo Alessandrini.

Due avventure, due città, e molti nemici: per Tex Willer e Kit Carson è il momento di far cantare le colt nel Maxi Tex 25, “Il boss di Chicago”. Il semestrale, atteso per venerdì 11, ha copertina di Claudio Villa e offre ai lettori due storie. La prima è “Il boss di Chicago” (Soggetto e sceneggiatura: Pasquale Ruju; Disegni: Miguel Angel Repetto): un vecchio nemico di Kit Carson è diventato senatore degli Stati Uniti. I suoi loschi traffici hanno messo le mani su Chicago. Nessuno può contrastare il suo potere, ma in città arrivano due ranger del Texas. La seconda storia è “Tempesta!” (Soggetto e sceneggiatura: Pasquale Ruju; Disegni: Rossano Rossi): la cittadina di Silver Gulch, sulle montagne del Colorado, nasconde un orribile segreto. Tutti i suoi abitanti si sono macchiati di un’antica colpa. Il cielo sembra voler lavare con la furia i loro peccati. Ma qual è il vero pericolo per i cittadini onesti?

Cosa spinge un tranquillo padre di famiglia a compiere una strage efferata? La risposta nell’albo numero 85 de Le Storie, “L’uomo temperato”. Il nuovo appuntamento mensile con la collana antologica della Sergio Bonelli Editore è per il 12 ottobre. Siamo nella Torino di oggi. Un momento di follia omicida, vite spezzate, famiglie distrutte. Prima fra tutte, quella di Annalisa, figlia di un “uomo tranquillo” che si è mutato in assassino senza apparente ragione ed è sceso nella tomba portando con sé il proprio mistero. Perché ha fatto quel che ha fatto? Perché ha ucciso il proprio datore di lavoro con una tale violenta brutalità? Annalisa non riesce a darsi pace… Per riprendere in mano la propria esistenza, deve condurre un’indagine privata e seguire il filo degli indizi… ovunque porti. L’albo ha soggetto e sceneggiatura di Chiara Rufino, disegni di Matteo Mosca e copertina di Aldo Di Gennaro.

Milano è una città ricca, in pieno sviluppo, una metropoli che promette ad ognuno la possibilità di emergere. Ma c’è chi si vuole prendere tutto e subito, con la violenza se è necessario, come risulterà evidente dalla lettura dell’albo numero 12 della serie mensile Cani Sciolti, “Milano spara”, in uscita sabato 12 con soggetto e sceneggiatura di Gianfranco Manfredi e disegni e copertina di Sergio Gerasi. Il 17 novembre 1976 scoppia un conflitto a fuoco tra le forze di polizia e la banda Vallanzasca all’esattoria civica di Piazza Vetra a Milano. Qualcuno, presente al fattaccio, rischia la pelle. E i guai sono appena iniziati. Le strade della città si fanno roventi per l’arrivo di una nuova criminalità.

Unico appuntamento con le ristampe nella settimana è quello con Tex Classic 69, “La vendetta di Black”. Il quattordicinale, atteso per venerdì 11 ottobre, ha soggetto e sceneggiatura di Gianluigi Bonelli, disegni e copertina di Aurelio Galleppini e colori firmati GFB Comics. Sventato il furto di cinquantamila dollari in oro dalla banca di Las Vegas, per i quali i banditi avevano rapito Carson sostituendolo con un sosia, ferendo, seppure lievemente, anche Tex, i pards sono costretti a lasciare Aquila della Notte a riposo e partire per portare a termine la propria missione. Rimessosi in sesto, il ranger assiste all’arresto di un certo Bill Dutton, proprietario del ranch Doppio B, accusato dell’omicidio di Pete Poker, giocatore di professione. Nonostante i testimoni, Tex sente subito che la faccenda puzza di bruciato e si mette a investigare finendo nelle mire di una banda di sicari che prova a spedirlo all’altro mondo.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui