La star che ha dato vita sullo schermo a Jesse Pinkman, Aaron Paul, ha affermato che i fan non dovrebbero aspettarsi una serie sequel di Breaking Bad dopo El Camino, il film prodotto da Netflix che riprende la narrazione dal punto in cui si era interrotta la quinta stagione di Breaking Bad con il suo finale di serie nel 2013.

Pensavo che avessimo finito quella storia sei anni fa. Ma ora vesto di nuovo quei panni“, ha detto Paul a The Guardian, dove ha inoltre dichiarato che il creatore di Breaking Bad, nonché scrittore e regista di El Camino, Vince Gilligan, aveva più storie da raccontare. “Le persone erano così appassionate e volevano risposte. Chiedevano quando ci sarebbe stata la prossima serie di Breaking Bad – potete mettere da parte quel sogno – volevano sapere cosa succedesse a Jesse. E cosa sia successo a Jesse”.

Per Paul, è appropriato che la continuazione arrivi sotto forma di un film Netflix: considera l’aggiunta di Breaking Bad al servizio di streaming come un momento fondamentale della sua carriera. “Quando le prime tre (stagioni) sono arrivate su Netflix, la mia vita è cambiata“, ha detto.

Il suo amore per Breaking Bad significava che non doveva essere influenzato in alcun modo per rivisitare Jesse, che è stato visto l’ultima volta separarsi dall’ex partner criminale Walter White (Bryan Cranston) prima di correre via dal complesso dove ha trascorso molti mesi come schiavo costretto a produrre metanfetamine di alta qualità.

Adoro il modo in cui la serie è finita – che lo ha lasciato molto vago. Ti piacerebbe pensare che stia andando incontro al tramonto, ma sai che la vita non sarà così facile per lui“, ha detto Paul in un’intervista a Time. “Le persone, quasi quotidianamente, mi chiedono: ‘Che cosa è successo a Jesse?’. La mia risposta è: ‘Non ne ho idea. In realtà, è probabilmente in fuga e nascosto. Le sue impronte digitali erano dappertutto in quella scena del crimine’. Ma ho immaginato che stesse solo vivendo nei boschi da qualche parte, che forse stesse lavorando di nuovo con le mani, creando oggetti con il legno“.

Penso che qualsiasi fan di Vince si fidi di lui”, ha inoltre dichiarato l’attore. “Non sta facendo qualcosa senza alcuna ragione. C’era questo prurito che doveva solo grattarsi; l’unica domanda senza risposta con cui stava vivendo“.

Paul è anche orgoglioso di dire che la sua capacità di recitazione è migliorata nel corso di Breaking Bad e nei sei anni trascorsi da quando la serie è terminata a settembre 2013.

Basta rivedere lo show e puoi scoprirlo all’istante: sono sicuramente un attore migliore da quando ho iniziato“, ha affermato, aggiungendo: “Ma quando lavori con materiale proveniente da Vince Gilligan, è quasi impossibile non spiegare le ali“.

El Camino – Il film di Breaking Bad sarà pubblicato sulla piattaforma di streaming online a pagamento Netflix il prossimo 11 ottobre.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui