Vikings: le ragioni della chiusura

Pubblicato il 7 Ottobre 2019 alle 16:30

Creato da Michael Hirst, Vikings è stato presentato per la prima volta su History Channel nel 2013 e, sebbene inizialmente fosse stato pensato come miniserie, è stato subito rinnovato per una seconda stagione.

Nella serie abbiamo visto le avventure e le incursioni di Ragnar (Travis Fimmel) insieme ai suoi fratelli vichinghi, come Floki (Gustaf Skarsgård) e Rollo (Clive Standen).

L’ultima stagione, la sesta, è stata annunciata a gennaio 2019, con Hirst che in seguito ha condiviso con Variety che ha sempre saputo la strada che la serie avrebbe percorso. Hirst ha insistito sul fatto che non aveva motivo di continuare la serie oltre la stagione 6 perchè la storia era conclusa; tuttavia è anche vero che dopo la morte di Ragnar gli spettatori hanno iniziato a calare e i nuovi protagonisti non hanno saputo conquistare i loro cuori.

Inoltre il materiale storico inizia ormai a scarseggiare riguardo alla figura di Ragnar e dei suoi discendenti. In ogni caso, la stagione 6 di Vikings avrà 20 episodi, che sono più che sufficienti per chiudere le storie dei personaggi rimanenti, sembra con molte lacrime.

Articoli Correlati

Le novità Anime Factory di Dicembre 2021 vedono la pubblicazione del film Earwig e la strega di Studio Ghibli, di cui qui potete...

20/10/2021 •

13:18

Lautaro e Perisic stanno facendo impazzire i social per un’azione di gioco che ha richiamato il celeberrimo Capitan Tsubasa...

20/10/2021 •

11:43

Abbiamo incontrato Zerocalcare alla Festa del Cinema di Roma 2021 in occasione della presentazione della sua prima serie animata...

19/10/2021 •

17:23