La Gazzetta della BD – 10 ottobre 2019 –

Pubblicato il 10 Ottobre 2019 alle 16:00

Magia, storia ed amore per gli animali questa settimana nella consueta nostra rubrica settimanale; per tutti i gusti.

Magia e mistero

Darryl Ouvremonde – Tome 01 inaugura la nuova collana di Glénat scritta da Rémy Guerin e disegnata da Krystel (euro 16,90).

In tutta Ouvremonde, Darryl è una leggenda, il più grande dei giornalisti del Veilleur. Avendo il potere di attraversare la realtà e viaggiare nel “mondo grigio”, è diventato famoso per gli articoli che narrano le sue avventure. Ma Darryl non è solo un avventuriero, ha anche il dovere di informare. E tutta la sua certezza sta per essere scossa il giorno in cui indaga sulla scomparsa di un gigante… La magia che regola il suo mondo sarebbe stata abusata da un individuo misterioso e le cui intenzioni rimangono poco chiare. L’argomento del prossimo articolo di Darryl riguarda lo scoprire chi c’è dietro tutti questi misteri…

Rémi Guérin e Krystel ci presentano un nuovo eroe, un avventuriero e un giornalista che lavora in un mondo pieno di magia. Una meravigliosa avventura portata da un eroe carismatico che conduce all’inferno.

Fascismo francese

Scopriamo un periodo sconosciuto della storia di Francia, la Terza Repubblica, in cui la violenza era all’ordine del giorno a quanto pare (euro 14,95).

Lille, 17 novembre 1936. Roger Salengro, ministro dell’Interno, decide di porre fine alla sua vita, non tollerando più le calunnie contro di lui. Il suo successore, il socialista Marx Dormoy, che accusa la destra di averlo spinto al suicidio, decide di avviare un’indagine. Sta cercando i responsabili o capri espiatori? L’indagine del Commissario Mondanel si rivela presto più politica che giudiziaria e si pone sulle orme della OSARN, un’organizzazione segreta di destra altrimenti conosciuta come “La Cagoule”…

Emmanuel Herzet, Vincent Brugeas e Damour ci immergono negli anni travagliati della Terza Repubblica, in un momento in cui l’assassinio politico era legge e dove il fascismo infuriava in Europa. Un crimine nero e cinematografico, negli oscuri solchi della storia e l’imminenza della seconda guerra mondiale come sfondo …

Gli ultimi giorni di un gigante

Continua la collana di Glénat dedicata alle grandi battaglie navali della storia; oggi ci occupiamo della nave ammiraglia tedesca, la Bismarck (euro 14,95).

È il 24 maggio 1941. La guerra sta bruciando il mondo da oltre un anno. La Germania nazista e l’Italia fascista hanno unito le forze per estendere le loro visioni mortali e abiette in tutta Europa. Le grandi democrazie, che tuttavia sembravano potenti, continuano a ritirarsi. Da qualche parte nelle acque ghiacciate, tra le terre della Groenlandia e dell’Islanda, quattro formidabili navi competono in un diluvio di fuoco e acciaio. Tra queste, la Bismarck, fiore all’occhiello della marina tedesca, mostra la sua onnipotenza e affonda il britannica HMS Hood. Ubriaca di vendetta, la Royal Navy mobilita un vero esercito navale per intercettare l’impetuosa corazzata tedesca con l’unica parola d’ordine: affondarla!

Una corsa folle impegnerà il titano tedesco, ferito nello scontro, che cercherà di unirsi alle coste francesi per ripararsi.

Viva gli animali

Non siamo bestiame di Le Cil Vert (qui anche disegnatore) e Jean-Fred Cambianica (Delcourt, euro 14,95).

Braillane farebbe qualsiasi cosa per sedurre Perrine, anche non mangiare più carne e difendere il benessere degli animali… ma quando otteniamo più informazioni, ci rendiamo rapidamente conto che ha ragione Perrine!
Incoraggiati a prendersi cura degli animali dal loro insegnante, gli studenti della classe sono appassionati della causa animale. Molto rapidamente, alcuni di loro si sentono addirittura pronti a mettere in discussione le abitudini alimentari e il rapporto con l’animale ereditato dai loro anziani… Presentata con umorismo, questa prima base di informazioni sulla condizione animale è destinata ai giovani lettori .

Proust

Heuet Stéphane, con questo penultimo album, continua il suo adattamento del romanzo di Marcel Proust. All’ombra delle giovani ragazze in fiore, l’opera celebra il centenario della pubblicazione (Delcourt, euro 14,50).

Questa è l’opera più importante di Marcel Proust, che si colloca tra i massimi capolavori della letteratura universale per vari motivi, ma soprattutto per l’ambizione letteraria e filosofica che l’autore ha riposto in quest’opera, come l’intuire di cosa il tempo sia composto, al fine di cercare di fuggirgli.

In essa è racchiusa tutta l’evoluzione del pensiero dell’artista: tra i moltissimi temi trattati, il ritrovamento del tempo perduto, del ricordo, della rievocazione malinconica del passato perduto.

Articoli Correlati

One Piece dopo la conclusione dell’arco di Wano si sta preparando per l’arco narrativo finale della serie. Oggi...

28/07/2022 •

21:00

Nei manga Shonen ci sono tantissimi aspetti che si possono analizzare e tutti questi sono determinanti per creare un manga di...

28/07/2022 •

19:00

One Piece ha concluso la sua speciale serie spin-off di Sanji realizzata dai due mangaka di Food Wars: Shokugeki no Soma (Soma...

28/07/2022 •

17:00