One Piece Stampede - Il Film

Naruto: tutti i cambiamenti apportati al manga

Retroscena lunghi vent'anni finalmente svelati da uno dei primissimi editor che ha seguito Naruto, il manga di Masashi Kishimoto, nel corso della sua serializzazione su Weekly Shonen Jump. Naruto ha compiuto proprio questo mese 20 anni dalla sua nascita.

Naruto, il manga di Masashi Kishimoto, ha compiuto nel corso di questo mese i suoi 20 anni di serializzazione, sebbene sia sia concluso cinque anni fa (2014), ma la sua fama e la sua legacy sono più vive che mai ad oggi grazie alla popolarità del sequel “Boruto” attraverso il franchise animato e, ovviamente, manga.

One Piece Stampede Il Film

In questo articolo, tuttavia, non vogliamo parlare dell’attualità di Boruto, piuttosto di curiosissimi retroscena legati proprio a Naruto. Questi retroscena si materializzano in cambiamenti che uno dei primi editor ha apportato al manga nelle prime battute di serializzazione.

Kishimoto aveva dei piani, ma l’editor li ha stravolti per poi far prevalere le sue idee. E meno male dal momento che alcuni dei lampi di genio dell’autore giapponese provengono dall’influenza dell’editor e che se non vi fosse stata, questi lampi di genio non avrebbero avuto luogo.

Un utente di Twitter che si firma col nome di @raika_kurume ha di recente pubblicato le parti salienti di un’intervista tenuta in televisione al suddetto primi editor della serie. Nel corso dell’intervista il responsabile rivela che Zabuza Momochi e Gaara non erano dei nomi che aveva pensato Kishimoto.

Masashi Kishimoto, infatti, dopo aver creato i character design, aveva pensato in origine di dare a Zabuza Momochi, il fortissimo personaggio del Villaggio della Nebbia e primo nemico dei nostri ninja, il nome di Momotaro. L’editor, tuttavia, decise di proporre Zabuza e così è stato.

Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui

Ancora, parlando del celebre e ancora attuale quinto Kazekage della Sabbia, Gaara, Masashi Kishimoto avrebbe desiderato chiamarlo Kotaro, ma anche in questo caso il suo volere fu prontamente bloccato per poi cambiarlo in quello che il mondo sà. Ancora, l’editor propose a Kishimoto di smettere di far parlare Kakashi Hatake come se fosse un anziano.

E non è tutto. Nel corso della trasmissione l’editor ha svelato altri suggerimenti e cambiamenti offerti al suo assistito (sempre una salvezza se guardassimo l’evoluzione del manga). Li elenchiamo di seguito:

  • Eliminare quel forte tono esplicativo all’interno della narrazione;
  • Inserire Sasuke Uchiha;
  • Introdurre il Paese dell’Acqua (luogo d’origine di Haku e Zabuza);
  • Smettere di creare gli Hokage e i maestri come se fossero degli animali. Quindi renderli umani;
  • Sostenere gli esami di selezione dei Chunin con i ninja di tutti i paesi in una sola volta;
  • Trasformare Naruto da una volpe in un umano;
  • Trasformare Haku, il compagno di Zabuza, da orso in umano.
  • Dare al protagonista degli occhi più ristretti e ai rivali, invece, più ampi.
  • Creare i nomi delle tecniche adattandoli all’universo creato, ad esempio specializzare le tecniche acquatiche a dei ninja del Villaggio della Nebbia, piuttosto che pensarli a casaccio.

Naruto è stato realizzato da Masashi Kishimoto dal 1999 al 2014 all’interno della rivista Weekly Shonen Jump (Shueisha). Con 700 capitoli pubblicati e 72 volumi totali, l’opera è interamente disponibile in Italia sotto l’etichetta di Planet Manga. La due serie animate che hanno trasposto il manga, ovvero Naruto e Naruto Shippuden, inglobano in totale ben 720 episodi e l’ultimo è stato trasmesso il 23 marzo 2017. In Italia Naruto è stato trasmesso interamente, mentre la serie “Shippuden” conta, per ora, 348 episodi.

Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui
Loading...

COMMENTA IL POST