La Gazzetta della BD – 26 settembre 2019 –

Pubblicato il 26 Settembre 2019 alle 20:00

Una tavola di un fumetto può avere un grande valore per alcuni, come vedremo tra poco; conosciamo poi Mata Hari, un picaresco eroe nell’America coloniale, un supereroe francese e un volume per i più piccoli.

Tintin in asta

Il 18 settembre ha avuto luogo una asta eccezionale presso la casa d’aste Piasa. Una tavola originale di Tintin e la stella misteriosa è stata venduta a un compratore sconosciuto per 400.000 euro. Una cifra colossale che è giustificata in particolare dalla presenza del sangue di Hergé sul disegno. La leggenda narra che il padre dell’eroe si sia fatto male con una bussola durante l’esecuzione del suo lavoro e abbia accidentalmente perso alcune gocce di sangue sulla carta.

In realtà questo foglio, che i professionisti chiamano “backup”, è una copia originale fatta dallo stesso Hergé nel 1943 a causa della carenza di carta durante la seconda guerra mondiale, che ha richiesto all’editore di cambiare il formato di pubblicazione. Hergé ha preso tutte le tavole del suo album e le ha rifatte per rispettare le nuove dimensioni.

Nonostante la cifra molto alta, tuttavia, non è ancora stato eguagliato il record di 1,55 milioni di euro cui è stata venduta un’altra tavola dell’eroe.

Chi c’è dietro la mitica spia?

Per più di un secolo, Mata Hari ha incarnato nell’immaginario occidentale la manipolazione, la cinica spia che passa dai servizi segreti tedeschi a quelli francesi senza il minimo rimorso, giocando con gli uni e gli altri grazie alle sue doti. Ma chi era davvero? Era davvero questa formidabile spia a favore della Germania, come si leggeva sui giornali del 1917 che annunciavano la sua esecuzione per tradimento? O era solo una cortigiana di operetta la cui ingenuità è stata schiacciata sull’altare della storia? Dalla oziosa ragazza olandese al temuto doppio agente tedesco, nome in codice “H21”, le vite vere o sognanti di Margaretha Zelle alimentano la storia di questa geniale fabulista. Se la ballerina erotica orientale davanti alla quale la Belle Epoque si arrende presto lascia il posto alla mondana cosmopolita che raccoglie amanti, questa straordinaria donna perderà gradualmente la sua libertà nei meandri della Grande Guerra mentre guadagna una strana immortalità… (Glénat, euro 14,95).

La serie Rendez-vous avec X sta per incontrare questa donna che voleva vivere la sua vita come una fiaba e che, nonostante se stessa, è diventata uno dei più grandi miti del XX secolo.

Nelle indie

Indie Stolte dello scrittore Ayroles Alain e dell’illustratore Guarnido Juanjo (qui anche colorista) ci presentano questa nuova serie Delcourt (euro 34,90).

Dal vecchio al nuovo mondo, la favolosa epopea di un mascalzone in cerca di fortuna… In 160 pagine in grande formato, il disegnatore di Blacksad e lo scrittore di De Cape e Crocs ci offrono questo eccezionale album che costituisce il loro libro d’oro!
Simpatico mascalzone, Don Pablo di Segovia racconta le sue avventure picaresche in questa America, ancora chiamata India, nell’età d’oro. A sua volta miserabile e ricco, adorato e geloso, le sue tribolazioni lo porteranno dalle pianure ai palazzi, dalle vette della Cordillera ai meandri dell’Amazzonia, a questo mitico luogo del Nuovo Mondo: l’Eldorado!

La Guerra Fredda

I due bambini che già ci hanno fatto conoscere molto della storia ci raccontano della divisione delle due Germanie (euro 5,90, Dupuis).

Nel 1961, la Repubblica Democratica Tedesca si trova ad affrontare una situazione ingestibile. Sotto il controllo sovietico, vede i suoi occupanti fuggire a migliaia nella Repubblica Federale Tedesca Occidentale. Il principale punto di partenza è Berlino. Dalla caduta del Terzo Reich, Berlino è divisa in quattro settori: inglesi, francesi e americani hanno la metà occidentale della città e i sovietici controllano la parte orientale. Ma gli scambi sono giornalieri e per spostarsi da un blocco all’altro basta prendere la metropolitana…

Di fronte a questa ondata di emigrazione incontrollata, la DDR sostenuta da Mosca ha costruito un muro che separa Berlino in due. Durante la notte, la situazione della città cambierà radicalmente. Berlino Ovest diventa quindi la finestra occidentale del “mondo libero” mentre è completamente chiusa nel territorio sovietico. Il muro della vergogna continuerà fino al 1989 e la sua caduta simboleggia ancora il crollo dell’URSS.

Raccontare i momenti più belli, ecco la propensione di Ariane e Nino. Con umorismo e pedagogia, i giovani lettori impareranno tanto della storia del mondo!

Captain Biceps: anche Chuck Norris ha paura di lui

Una piccola testa piantata su un corpo con imponente muscolatura, Capitan Bicipiti, è giustizia in calzamaglia rossa! Il supereroe più robusto di tutti i tempi! Una giustizia ingiustamente dimenticata dalla storia, solo lui è in grado di spezzare la malvagità in costume presente nella galassia (Glénat, euro 10,50).

Dopo una serie di avventure magistralmente condotte con il suo fedele aiutante Genius, il Capitano è tornato, perché la giustizia non si prende mai una vacanza! Dopo un allenamento di Derek, l’allenatore dei vigilantes, e una sessione di riscaldamento con i cosplayer usati come un sacco da boxe, il supereroe cult riprende il servizio in una serie di scontri esilaranti, da cui esce sempre vittorioso, ma non sempre glorioso…

In un momento in cui, dall’altra parte dell’Atlantico, i supereroi in costume sono in aumento, il Capitano torna all’accezione francese e ricorda ai lettori che è tempo di tornare ai veri valori: quelli del più forte. La coppia Zep e Tébo di nuovo insieme per questo settimo volume.

Articoli Correlati

Chainsaw Man è tra le serie più popolari e seguite degli ultimi anni e come tutti gli appassionati ormai sanno,...

05/08/2022 •

17:30

One Piece si sta avviando alla sua Saga finale, con Oda che ha ufficialmente iniziato il viaggio rivelando ai lettori alcuni dei...

05/08/2022 •

16:00

Nel 2018 la serie è stata ordinata dalla stessa rete televisiva, ponendosi come una novità interessante. Da allora però non...

05/08/2022 •

12:30