Go Nagai Robot

Jojo Rabbit: le sensazioni di Taika Waititi nell’interpretare Hitler

Il regista descrive le sensazioni nell'interpretare Adolf Hitler.

Taika Waititi ha cominciato a far parlare di sé con Thor: Ragnarok e, tra poco, arriverà nei cinema con Jojo Rabbit nel doppio ruolo di regista e Adolf Hitler. Parlando al The Hollywood Reporter, Waititi ha espresso le sensazioni nell’interpretare un personaggio così storicamente negativo come Hitler, considerando anche le sue origini russo-ebraiche.

Go Nagai Robot

“Mi sono sentito sicuramente strano” spiega il regista “Anche se il mio personaggio non è cattivo, è frutto della mente di un bambino di 10 anni…anche se, ovviamente, condivide alcuni elementi col vero tipo. Ho pensato ‘ora o mai più’ e l’ho fatto, gridando vestito da Hitler mi sentivo come Charlie Chaplin ne Il grande dittatore”.

La trama di Jojo Rabbit si concentra su un bambino che vive in Germania alla vigilia della seconda guerra mondiale. Quest’ultimo, di nome Jojo Betzler, ha problemi a socializzare con i coetanei del campo nazista. Il suo carattere pavido gli costa infatti la derisione degli altri bambini, dai quali viene addirittura paragonato ad un coniglio e soprannominato Jojo Rabbit. Il giovane protagonista tenta quindi di affrontare la dura realtà evocando un amico immaginario. Il suo nome è Adolf Hitler e appare ogni volta che Jojo necessita della sua protezione…

Nel cast, oltre a Scarlett Johansson e Taika Waititi (nei panni di Hitler) troviamo Roman Griffin Davis, Thomasin McKenzie, Rebel Wilson, Stephen Merchant, Alfie Allen, Sam Rockwell. L’uscita del film negli USA è attualmente fissata per il 18 ottobre.

 

COMMENTA IL POST