Go Nagai Robot

Gli scienziati hanno chiamato una nuova specie come uno Stand di JoJo

Le Bizzarre Avventure di JoJo ha ispirato generazione dopo generazione di fan degli anime. La popolarità della serie un tempo di nicchia è esplosa nel corso del decennio e non è mai stata più grande di questo momento, grazie anche alla recente messa in onda dell’ultima stagione dell’anime, Vento Aureo, e questo enorme successo ha raggiunto anche la comunità scientifica: infatti, un gruppo di scienziati in Giappone un po’ di tempo fa ha deciso di nominare alcune nuove specie scoperte di recente ispirandosi proprio all’opera di Hirohiko Araki, e fra queste scoperte figura anche quella condivisa su Twitter attraverso un post pubblicato dall’utente conosciuto come peachpetals_, che ha condiviso questa bizzarra notizia. La scoperta non è molto recente, poiché risale al 2013, ma è tornata alla ribalta di recente proprio grazie all’enorme successo della serie di animazione basata sul magistrale lavoro del Maestro Hirohiko Araki:

Go Nagai Robot

Il documento, che è stato scritto da Shinta Fujimoto e Katsumi Miyazaki, descrive nel dettaglio la scoperta del Neostygarctus lovedeluxe. La creatura segna la prima scoperta di un Neostygarctidae dal Pacifico. Più avanti nel documento, gli autori hanno analizzato l’etimologia del nome della specie e hanno confermato che si basa proprio su JoJo, come si legge in una sezione del documento stesso, della quale qui di seguito trovate una traduzione in italiano:

L’epiteto specifico, lovedeluxe, si riferisce a Love Deluxe, il nome di un potere soprannaturale che consente a un individuo di avere il controllo completo sui propri capelli, che è comparso in Le Bizarre Avventure di JoJo Parte 4: Diamond Is Unbreakable, un famoso manga giapponese scritto e illustrato da Hirohiko Araki. L’aspetto peloso della nuova specie sembra influenzata dal potere di Love Deluxe.

Come potete vedere nel tweet più in alto, gli autori non avevano torto sull’aspetto della creatura, la quale è molto pelosa, e il rapporto suggerisce che il lovedeluxe abbia il controllo su questi sensori.

COMMENTA IL POST