I Soprano: il film prequel cambierà le origini di Tony?

C'è una incompatibilità tra l'età dell'attore e quanto visto nella serie TV?

0

Il film prequel de I Soprano, Newark (precedentemente conosciuto come The Many Saints of Newark), presenta una versione giovane di Tony Soprano interpretata dal giovane Gandolfini, e ciò potrebbe significare che ci sarà una retcon. Il film uscirà il prossimo anno e servirà come prequel della serie TV HBO.

Il creatore della serie David Chase ha scritto la sceneggiatura di Newark con Lawrence Konner, mentre Alan Taylor sarà il regista. Newark ha terminato la produzione quest’estate, con una data di uscita per il 25 settembre 2020. Il film prequel sarà ambientato nel New Jersey durante gli anni ’60. Il film ha un cast stellare, tra cui Alessandro Nivola, Jon Bernthal, Vera Farmiga e Ray Liotta, ma è Michael Gandolfini, figlio del compianto attore James Gandolfini, che ha attirato l’attenzione dei fan per il significato che la sua età comporta.

Infatti il casting di Michael Gandolfini, sebbene comprensibile, solleva una domanda sulla linea temporale di Newark e della serie. Gandolfini ha 19 anni, il che lo rende dell’età ideale per interpretare una versione emergente di Tony che sta appena iniziando a farsi un nome nella rete criminale del New Jersey. Il problema è che il film parla dei moti di Newark – o almeno così è stato detto – ovvero di quanto avvenuto nel 1967.

All’inizio della serie, vediamo Tony Soprano festeggiare il suo quarantesimo compleanno ed è il 1999, il che significa che è nato nel 1959. Oltre a ciò, alcuni flashback confermavano che Tony aveva solo otto anni al momento dei moti, il che lo rende troppo giovane per avere un ruolo reale nella vicenda e anche troppo giovane per essere interpretato da Gandolfini, motivo per cui un retcon sembra possibile. Forse nel film Tony sarà nato intorno al 1949? In questo caso la scelta dell’attore sarebbe giustificata.

Allo stesso tempo, però, Chase ha creato un mondo attento ai dettagli, quindi sembra strano che qualcosa di così importante come l’età di Tony possa distaccarsi dalla serie TV. L’alternativa è che vedremo invece una narrazione più tentacolare, che si svolge in più periodi di tempo, in cui vedremo Tony crescere sotto l’ala del suo mentore, Dickie Moltisanti (Nivola). Ciò avrebbe senso, ma va contro ciò che è stato detto finora sul film. Non ci resta che attendere conferme su l’una o l’altra soluzione.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui