La scure di Netflix ha colpito ancora. Si ferma così dopo due intense e chiacchierate stagioni The OA, la serie creata e interpretata da Brit Marling per il colosso dello streaming.

Marling vestiva i panni di Prairie Johnson, una ragazza non vedente che torna dopo anni nella cittadina dei genitori con tutti i sensi funzionanti, col nome OA e con l’obiettivo di reclutare una squadra bizzarra tra vicini e amici per una misteriosa missione, al limite della realtà.

Cindy Holland, vice presidente della programmazione originale Netflix, ha dichiarato: “Siamo incredibilmente orgogliosi dei 16 ipnotizzanti capitoli che hanno composto The OA e grati a Brit e al [co-creatore] Zal [Batmanglij] per aver condiviso la loro audace visione e per aver costruito la loro incredibile arte. Non vediamo l’ora di lavorare con loro in futuro, in questa o in altre dimensioni”.

L’annuncio arriva cinque mesi dopo la pubblicazione della seconda stagione su Netflix, che era arrivata due anni dopo la prima.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui