Kevin Spacey ricompare a Roma per recitare una poesia

L'attore è ricomparso in pubblico.

0

Spacey ha recitato una poesia di Gabriele Tinti, Il pugile a riposo. Non è chiaro cosa Spacey sperasse di ottenere con la prodezza. La carriera dell’attore ha visto un brusco stop nel 2017 dopo essere stato accusato da più di una dozzina di persone di alcuni reati legati alla sua condotta sessuale, anche se attualmente la situazione per l’attore sembra migliorata.

Con quel caso alle spalle, il vincitore dell’Oscar è apparso per la prima volta dopo quei fatti al Museo Nazionale Romano per recitare una poesia su un pugile distrutto:

“Ho scosso il paese, fatto vibrare le arene, fatto a brandelli i miei avversari”, ha letto Spacey. “Ho illuminato l’oscurità, raccolto insulti, ispirato applausi. Non tutti sapevano come farlo. Nessuno di voi. D’altra parte la vita non fa paura a coloro che non hanno mai rischiato”.

Il team dell’attore apparentemente aveva avvisato i media che ci sarebbe stata una lettura “a sorpresa”, legata senza dubbio ai fatti che hanno visto Spacey protagonista.

Barbie Latza Nadeau, corrispondente di The Daily Beast che ha assistito alla performance, l’ha descritta come “non apologetica”:

“Ma la lettura della poesia è stata una confessione tanto quanto un momento di recitazione, a quanto pare”, ha scritto. “Mentre la sua voce risuonava di fronte a non più di 50 frequentatori di musei sorpresi e ospiti selezionati, era chiaro che, sebbene potesse essere caduto in disgrazia per i presunti attacchi sessuali, non provava alcun apparente rimorso”.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui