Dragon Ball Super: introdotta una nuova tecnologia spaziale

Tecnologia contro poteri magici.

0

Il franchise di Akira Toriyama, Dragon Ball, ha sempre abbracciato il contesto tecnologico a livello universale tra razze aliene, navicelle spaziali e sistemi di vita avanzati non propriamente vicini ai canoni della nostra realtà.

La stessa formula è stata riproposta in occasione del recente capitolo del manga di Dragon Ball Super, il 49°, all’interno del quale Toyotaro e Akira Toriyama hanno condotto avanti la battaglia dei nostri eroi contro Moro, l’attuale villain dell’arco narrativo de “Il Prigioniero della Pattuglia Galattica”.

La battaglia, senza troppe sorprese, si è protratta nello spazio con il Grande Kaioshin, ormai separato da Majin Bu, intento a sigillare nuovamente il nemico che vanta dalla sua un particolare potere magico. Il Grande Kaioshin, ormai privo di ogni potere divino e lo si spiega con precisione nel precedente articolo, è costretto a chiedere manforte alla Pattuglia Galattica, a Goku e a Vegeta.

In particolare, notando le difficoltà, è lo stesso Vegeta a proporre di spingere Moro verso Namek al fine per permetter ai Saiyan di porre fine alla questione. Pertanto, l’ufficiale più forte della Pattuglia Galattica, Merus, asseconda la proposta di Vegeta.

Poichè nemmeno Merus può sopravvivere allo spazio, premendo un comando ricopre il suo corpo di una tecnologia che gli consente di viaggiare nello spazio e di muoversi a piacimento. Questo sistema avanzato che ricopre la testa di Merus gli permette di respirare e anche di eseguire attacchi strategici che spingeranno il villain su Namek e ciò denota anche come la tecnologia riesce a superare i poteri magici in espansione del cattivone.

Ora tocca ai Saiyan riportare l’ordine sul pianeta dei namecciani.

Il 2 agosto in Giappone uscirà il volume numero 10 di Dragon Ball Super. L’edizione italiana del manga è edita da Star Comics e il volume numero 8 è atteso nel nostro Paese per il 24 luglio.

Dragon Ball Super è una serie animata giapponese, prodotta da Toei Animation, trasmessa in Giappone su Fuji Television la quale si pone come seguito alla sconfitta di Majin Bu. La serie si è conclusa con l’episodio numero 131 (Una conclusione miracolosa! Addio Goku, fino al giorno in cui ci rivedremo di nuovo!). La programmazione italiana dell’anime si è arrestata all’episodio 76.

Il sequel diretto della serie anime è il 20° film animato del franchise, Dragon Ball Super: Broly uscito il 28 febbraio con Koch Media Italia e Anime Factory.

La versione manga è realizzata a cadenza mensile, ideata e sceneggiato da Akira Toriyama e disegnata da Toyotaro. Il manga è serializzato su V-Jump (Shueisha) dal 20 giugno 2015 ed è attualmente giunto al capitolo 49, con i primi 44 scritti raccolti in 9 volumi. Il manga sta in questo momento affrontando l’arco narrativo Universal Survival (Torneo del Potere).

L’edizione italiana del manga è affidata a Star Comics con i primi 7 volumi già disponibili per l’acquisto.

COMMENTA IL POST