Kevin Spacey: ritirate tutte le accuse nei suoi confronti

Ma i guai non sono finiti per l'attore.

0

Il giovane che ha intentato una causa civile contro l’attore Kevin Spacey per un presunto palpeggiamento avvenuto nel 2016 ha ritirato la causa, secondo l’avvocato che rappresenta il ragazzo.

L’avvocato Mitchell Garabedian ha confermato in una e-mail all’Associated Press che la causa presentata dal suo cliente il 26 giugno avanti la Nantucket Superior Court è stata volontariamente rinunciata. L’avvocato non ha fornito alcun motivo per la cosa, e ha altresì informato che non ci saranno ulteriori commenti a riguardo.

Le accuse penali contro Spacey però rimangono. L’attore non si è dichiarato colpevole per la presunta aggressione a sfondo sessuale che sarebbe avvenuta in un bar nel 2016 durante la quale la presunta vittima – allora diciottenne che lavorava come cameriere nel ristorante Club Car – ha affermato che Spacey lo avesse trattenuto quando era ubriaco e l’avesse sessualmente aggredito. Il giovane è il figlio di un conduttore di Boston TV.

Questi fatti sono alla base della fine della carriera di Spacey, il quale si è visto allontanare dal mondo del cinema, che non gli ha voluto affidare più alcun ruolo. Tuttavia non è detto che questi nuovi fatti, che lasciano supporre un accordo monetario tra le due parti, siano vantaggiosi per Spacey: è anche possibile, infatti, che il procuratore, a causa dei tempi della causa civile, abbia chiesto all’accusatore di lasciar perdere, ha riferito David Yannetti, un ex procuratore che ora è un avvocato penalista di Boston. La causa civile è stata sospesa per mesi a causa del procedimento penale in corso, ma tali cause vengono solitamente presentate dopo che è stato deciso quest’ultimo, ha affermato.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui