Il primo appuntamento di metà giugno con la Sergio Bonelli Editore è con Martin Mystère bimestrale 363, che offre ai lettori un mystero a sfondo pedatorio, un’edizione della Coppa del Mondo di calcio disputata nel mezzo del secondo conflitto mondiale. Il volume, intitolato “Il Mondiale che non c’era”, è atteso in edicola per l’11 giugno con testi di Andrea Artusi, Ivo Lombardo e Mirco Zilio, disegni di Fabio Grimaldi e copertina di Giancarlo Alessandrini. Siamo nell’anno 1942. Infuria la Seconda Guerra Mondiale; le vite di milioni di persone sono sconvolte in tutto il globo. Ogni cosa si ferma, compresi gli eventi sportivi che vengono sospesi a causa del conflitto. Tra questi il Campionato Mondiale di calcio, che era stato disputato per la prima volta nel 1930 e si teneva ogni quattro anni. Eppure, c’è chi racconta che nel 1942 il mondiale venne regolarmente giocato, anche se della sua esistenza sembrano non esistere tracce. Chi ha ragione? Solo il Detective dell’Impossibile potrà dare una risposta a questo enigma, che nasconde qualcosa che va ben al di là dello sport.

L’Investigatore Entomologo è tornato e con lui Allegra e… il Cardinale: lo potranno vedere i lettori dell’albo numero 81 de Le Storie, in edicola dal 12 del mese con il titolo de “Le ali di Allegra”. Un feritore seriale si accanisce contro donne sposate, amputando loro il dito che calza l’anello coniugale. Finché l’ultima vittima, a differenza delle altre, non viene uccisa. La ricerca del colpevole smuove in Napoleone ricordi dolorosi, e vecchi fantasmi si profilano all’orizzonte. Il mensile ha soggetto, sceneggiatura, disegni e copertina di Carlo Ambrosini.

C’è un tempo e un luogo preciso nel quale gli “Anni di Piombo” iniziano a coprire con le loro tenebre la Storia d’Italia, come si evince in Cani Sciolti 8, “La strage”. Il mensile è atteso in edicola da mercoledì 12 giugno con soggetto e sceneggiatura di Gianfranco Manfredi, disegni e copertina di Roberto Rinaldi. Milano, 12 dicembre 1969: una bomba esplode all’interno della filiale della Banca dell’Agricoltura di Piazza Fontana. Dove sono e cosa fanno, in quel momento, i nostri Cani Sciolti? Un drammatico punto di svolta nella storia della città e dell’intero Paese. L’inizio di anni bui e di trame che ancora oggi non sono state del tutto spiegate e risolte. Ma la vita che va avanti nelle piccole e grandi cose della quotidianità si ferma per dare l’addio alle vittime innocenti.

Un’apocalittica catastrofe ha colpito la Terra nell’albo inaugurale del mensile Darwin, “Destini incrociati”, atteso per venerdì 14 giugno in formato 17×23 centimetri con 64 pagine in bianco e nero. Il 21 dicembre 2012 la profezia Maya si è avverata: la luna è esplosa e il mondo è andato in pezzi, travolto da una pioggia di meteoriti. I sopravvissuti cercano di affrontare la nuova realtà mentre l’umanità intera sembra imbarbarirsi sempre più. L’unica speranza è legata a un gruppo di ragazzi “speciali”, che forse hanno la chiave per capire che cosa è veramente successo. L’albo ha soggetto e sceneggiatura di Michele Masiero e disegni di Luigi Piccatto, Renato Riccio e Matteo Santaniello.

Sul fronte delle ristampe il primo appuntamento è con Zagor Classic numero 4, atteso in edicola il 13 del mese con il titolo di “Lotta sul fiume” e con testi di Guido Nolitta, disegni e copertina di Gallieno Ferri e colori firmati GFB Comics. Il mensile racconta di come, indagando sulla scomparsa di una serie di carovane, Zagor e Cico scoprono e si scontrano con una tribù di piccoli uomini che, a dispetto della statura, si rivelano dei formidabili avversari. Decisi a catturare lo Spirito con la Scure, questi pigmei che si fanno chiamare uomini-pipistrello, rapiscono Cico e lo consegnano al loro pittoresco quanto diabolico capo: un uomo volante in grado, con il solo sguardo, di piegare la volontà di chiunque.

Sabato 15 infine l’appuntamento è con “Bufera sulle montagne rocciose”, nuovo appuntamento della serie mensile Tex Nuova Ristampa, che giunge al numero 446 ristampando un’avventura uscita per la prima volta nel dicembre del 1997. L’albo ha testi di Mauro Boselli, disegni di Carlo Raffaele Marcello e copertina firmata da Claudio Villa. Sopravvissuto al deragliamento del treno 809, causato dalla banda dello spietato Lennox per arraffare i soldi dell’esercito chiusi in un vagone, Tex affronta i gaglioffi con l’aiuto dell’ingegnere Castleman e della sua guardia del corpo Shad. Quest’ultimo viene freddato dai farabutti e il ranger, ferito a un braccio, si ripara con Castleman in una grotta, presto assediata dai criminali. L’intervento di un gruppo di indiani Nez-Percé permette ai due di ribaltare la situazione, e quando Carson giunge in soccorso del pard, il sipario è già calato.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui