Go Nagai Robot

One Piece – Stampede: il Frutto del Diavolo di Douglas Bullet

Nuove avventure, nuovi nemici e nuovi Frutti del Diavolo in occasione di One Piece: Stampede.

Il numero 28 di Weekly Shonen Jump (Shueisha), disponibile per l’acquisto da oggi, ha svelato delle succose novità in merito a  One Piece: Stampede, il lungometraggio animato ispirato alla serie manga originale ONE PIECE di Eiichiro Oda che celebra i 20 anni dell’anime e che uscirà in Giappone il 9 agosto.

Go Nagai Robot

Oltre alla key visual del lungometraggio realizzata da Eiichiro Oda che potete raggiungere qui e alla prima sinossi che potete raggiungere qui, Shueisha ha svelato il character design di Douglas Bullet, il villain principale del nemico, e varie informazioni inedite.

Le informazioni vertono sul suo Frutto del Diavolo che si rivela essere “Gasha Gasha no Mi“. Ecco in cosa consiste il Frutto grazie alla traduzione dell’utente di Twitter accreditato per l’attualità di One Piece, @newworldartur:

Douglas Bullet è un assimilatore umano e vanta l’abilità di assemblare e combinare nel suo corpo una serie di oggetti fisici come l’acciaio e armi. Grazie alla combinazione di tali armi il personaggio è in grado di creare strutture elaborate come veicoli o armature robotiche pronte all’uso“.

Di seguito, in questo estratto di Jump, ecco anche il character design del villain forte del suo Frutto del Diavolo:

Il lungometraggio animato uscirà nelle sale giapponesi il 9 agosto 2019 ed è il progetto più importante che celebra i 20 anni dell’anime prodotto da Toei Animation. Chiaramente anche il film è prodotto dallo studio in questione con la regia di Takashi Otsuka.

Di seguito, inoltre, riproponiamo l’ultimo trailer, key visual e prima sinossi del lungometraggio:

Il nemico che le più grandi forze riunite affrontano è ‘il peggior fuggitivo di tutta la storia!!’. Il CP-0, la Flotta dei Sette, i Pirati (Rufy e Law), la Marina (Smoker) e l’Armata Rivoluzionaria si uniscono alla mischia. Douglas Bullet era conosciuto come un soldato giovane e valoroso, ma un certo incidente lo ha costretto al ritiro. Dopo un incontro con Roger e dopo aver preso i mari assieme aveva scelto una vita molto più mirata alla prudenza, ma dopo la morte del Re dei Pirati qualcosa è cambiato nella vita di Douglas…

Il lungometraggio animato si pone temporalmente rispetto agli eventi del manga dopo la fuga della ciurma di Rufy dalle grinfie di Big Mom, quindi con la conclusione dell’arco narrativo di Whole Cake Island, e come anteprima di Wano, ovvero l’attuale storia principale di One Piece.

Alla regia troviamo Takashi Otsuka (ha diretto lo speciale animato di One Piece: Episode of East Blue), alla sceneggiatura Tomioka Atsuhiro e Otsuka Takashi, Sato Masayuki è il responsabile del character design, il responsabile della fotografia Okamoto Hotaka. Lo studio di produzione è Toei Animation.

Oda, in occasione del Jump Festa 2019, ha parlato del film dando l’impressione di essere coinvolto nel progetto. In più, secondo quanto pubblicato dagli aggiornamenti degli utenti accreditati sull’attualità di One Piece, l’autore ha intenzione di ripagare la gratitudine dei fan realizzando il miglior film mai fatto e che potrebbe addirittura far credere che possa essere il finale di serie.

Il film animato è atteso in Giappone il 9 agosto 2019, mentre in Italia, Anime Factory, l’etichetta di Koch Media Italia dedicata agli anime al cinema e in Home Video, ha pubblicato il teaser sottotitolato in italiano a segnalare che sarà previsto anche nel nostro paese, ma attualmente non sappiamo ancora quando.

COMMENTA IL POST