In una recente intervista, uno dei registi più richiesti di Hollywood, Matthew Vaughn, ha confermato di non essere più coinvolto nel progetto de L’Uomo d’Acciaio 2, sequel del film del 2013 diretto da Zack Snyder, il primo del nuovo universo condiviso DC.

Nonostante questo, Vaughn ha parlato di ciò che avrebbe potuto fare con il personaggio, con le idee teorizzate insieme a Mark Millar: per il duo, il primo film di quella che doveva essere la trilogia de L’Uomo d’Acciaio sarebbe stato completamente ambientato su Krypton, con l’attenzione rivolta a Jor-El e all’esplosione del pianeta. Superman sarebbe dovuto crescere su Krypton, prima di approdare poi nel tempo sulla Terra, dovendo quindi affrontare coscientemente la sua appartenenza a due mondi diversi.

La trama narrativa non colpì Warner Bros., non entusiasta dalla proposta.

In ogni caso, il regista non avrebbe del tutto chiuso le porte né a Warner Bros. né al personaggio di Superman: chissà quindi che, in futuro (perché, come sappiamo, al momento un film su Clark Kent non è una priorità) Vaughn non possa lavorare concretamente sull’eroe.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui