Star Wars: la presidente di Lucasfilm dubbiosa su futuri spin-off

Le intenzioni di Lucasfilm dopo Episodio IX sono ancora segrete.

0

Disney sembra, infatti, aver rivolto le sue attenzioni alle serie TV destinate a Disney+, come per esempio The Mandalorian, mettendo un po’ all’angolo gli spin-off dopo il riscontro poco positivo riservato a Solo: A Star Wars Story.

La presidente di Lucasfilm Kathleen Kennedy ha parlato del cambiamento di politica della compagnia da lei guidata, sottolineando ciò che effettivamente funziona nel franchise di Star Wars.

“Penso che ci sia una grande aspettativa da parte di Disney su Star Wars”, ha spiegato Kennedy a Vanity Fair, “d’altra parte, però, penso che Disney sia molto rispettosa di ciò che siamo e fin dall’inizio abbiamo parlato della fragilità di questa forma di narrazione. Perché è qualcosa che significa così tanto per i fan che non puoi trasformarla in una sorta di prodotto standardizzato. Non puoi nemmeno fare ciò che la Marvel fa, necessariamente, dove sceglie i personaggi e costruisce nuovi franchise attorno a quei personaggi. Star Wars ha bisogno di evolvere in modo diverso”.

Questa rinnovata attenzione a ciò che funziona in Star Wars dovrebbe essere incoraggiante per i fan, dimostrando l’interesse di Disney a rispettare i fan e la loro storia senza insistere con un nuovo film magari ogni anno che sia legato solo flebilmente alla saga principale.

“C’è una perdita di innocenza, un senso di innocenza che esisteva negli anni ’70 e che oggi non credo possa esistere in nessuna misura”, ha detto Kennedy. “Penso che debba permeare la narrazione e la reazione alle storie e al modo in cui sono state create, ma deve sentirsi diversamente perché siamo diversi”.

Per ora, dunque, sembra che i fan prossimamente potranno vedere solo Star Wars: The Rise of Skywalker, nelle sale dal 20 dicembre 2019.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui