ARFestival 2019, tutte le novità e i dettagli della V edizione

A partire da quest'anno, spazio anche all'Arte del fumetto orientale.

0

Dal 24 al 26 maggio avrà luogo la quinta edizione del festival completamente dedicato all’arte del fumetto, organizzato dai cinque “arfers” Daniele “Gud” Bonomo, Paolo “Ottokin” Campana, Stefano “S3Keno” Piccoli, Mauro Uzzeo e Fabrizio Verrocchi. La location rimane la stessa di sempre, l’Ex Mattatoio nel quartiere Testaccio, a Roma, ma a partire da quest’anno sarà ancora più grande (più di 10.000 mq) e con più novità.

A partire da questa edizione, infatti, sarà allestita mangARF!,un’area interamente dedicata ai fumetti giapponesi che vedrà la presenza delle case editrici specializzate, un bookshop, una mostra sui trent’anni del manga in Italia” e il MANGA CAFE’, uno spazio attrezzato per la lettura dei grandi classici e delle ultima novità” in collaborazione con Napoli Comicon, partner dell’ARFestival anche nell’allestimento della mostra “Tex – Settant’anni di un mito” che continua a celebrare uno dei personaggi a fumetti italiano più longevo.

Ma la mostra di Tex non sarà l’unica: durante le tre giornate di festival, ci saranno mostre dedicate all’arte di Frank Quitely (disegnatore conosciuto per i suoi lavori su Superman, X-Men e molto altro), Giuseppe Palumbo (autore della locandina e conosciuto per i suoi lavori su Diabolik Ramarro), Attilio Micheluzzi (disegnatore eclettico tra gli anni Settanta e Ottanta), Vinci Cardona e Kalina Muhova (vincitori del premio Bartoli 2018 come migliori autori emergenti), e la mostra “つづく – Trent’anni di manga in Italia”, dedicata all’arrivo del manga nelle edicole italiane. Inoltre, in collaborazione con l’Instituto Cervantes di Roma, l’ARF ha co-prodotto la mostra Beyond BlackSad di Juanjo Guarnido, visitabile dal 16 maggio al 29 giugno 2019 presso la sala Dalì in piazza Navona, 19.

Tornano le attesissime Masterclass, lezioni full-immersion sul mondo del fumetto e le sue tecniche segrete. Quest’anno saranno presenti: “Gabriele Dell’Otto, talento pittorico tutto italiano della Marvel; Yoshiyasu Tamura, maestro giapponese del Manga; Casty, uno dei più importanti autori contemporanei della Disney; Stefano Disegni, uno dei più popolari autori-disegnatori satirici italiani; Katja Centomo, la disegnatrice di W.I.T.C.H e Monster Allegy; Davide Toffolo, fumettista, e voce e chitarra del gruppo Tre allegri ragazzi morti”. Per acquistare i biglietti di ogni singola Masterclass clicca su questo link.

Nei tre giorni del festival, tre grandi Maestri del fumetto terranno le Lectio Magistralis, un appuntamento fisso dalle 14.30 alle 16 dove ognuno di loro racconterà la propria carriera mentre disegneranno alcuni sketch dal vivo. Per l’edizione del 2019 saranno protagonisti José Muñoz (padre di Alack Sinner e molti altri personaggi), Angelo Stano (co-creatore di Dylan Dog e illustratore) e Riccardo Mannelli (illustratore satirico e pittore), moderati rispettivamente da Laura Scarpa, Paulonia Zumo e Adriano Ercolani.

Non mancheranno stand di case editrici, l’ARF! Kids (un luogo completamente dedicato ai bambini), la SelfARF! (area dedicata agli editori indipendenti, autoproduzioni e collettivi), la JobARF! (un’occasione per tutti gli autori di presentare le proprie opere alle case editrici) e l‘ARFist Alley, un luogo coordinato da David Messina e Susanna Mariani dove interagire a tu per tu con grandi artisti del fumetto. Tra loro troveremo Frank Quitely, Giacomo Bevilacqua, LRNZ, Giuseppe Palumbo, Davide Toffolo, Sergio Algozzino, Enrica Eren Angiolini, BABY RUTH studio, Francesco Biagini, Marco Bianchini, Michela Cacciatore, Silvia Califano, Eleonora Carlini, Elena Casagrande, Simone Di Meo, Erica D’Urso, Cristina Fabris, Gentlemen KAIJU Club, Fabio Listrani, Francesco Mobili, Simone Pontieri, Fabio Ramacci, Arianna Rea, Valerio Schiti, Skeleton Monster, Walter Trono.

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui