Zerocalcare sarà al Salone del Libro dopo l’esclusione di AltaForte

“Torno, basta normalizzare i fascisti”, ha dichiarato l'autore.

Negli scorsi giorni si è accesa una grande polemica scaturita dalla presenza al Salone del Libro di Torino di AltaForte, casa editrice vicina politicamente a CasaPound, come potete anche leggere in questo nostro articolo.

In quella circostanza, Zerocalcare aveva dichiarato che avrebbe boicottato la manifestazione culturale insieme ad altri autori in segno di protesta contro la presenza all’evento della casa editrice AltaForte, che al Salone del Libro avrebbe dovuto presentare una biografia fresca di stampa di Matteo Salvini, l’attuale Ministro dell’Interno. Uso il condizionale perché l’ANSA conferma che lo stand di AltaForte è stato smantellato, mentre il suo editore, Francesco Polacchi, è stato indagato per il reato di apologia del fascismo dalla Procura di Torino.

Naturalmente, Polacchi vede l’esclusione della sua casa editrice come ingiustificato, censore e anche come un attacco diretto a Matteo Salvini stesso, dichiarando quanto segue, come riportato ancora una volta dall’ANSA:

A sinistra esiste un antifascismo militante che diventa una mafia, una mafia culturale“.

Per quanto invece riguarda il nostro Zerocalcare, l’autore ha fatto alcune dichiarazioni in una intervista con Fanpage, nella quale ha dichiarato quanto segue:

Credo che il clima e le prese di posizione di tanti e tante in questi giorni abbiano contribuito a l’esito di questa vicenda e spero che servano a non normalizzare più in futuro la presenza dei fascisti. […] Sono molto contento perché posso tornare al salone, la decisione di non venire per me era molto amara, ma anche l’unica possibile. Credo che il clima e le prese di posizione di tanti e tante in questi giorni abbiano contribuito a l’esito di questa vicenda e spero che servano a non normalizzare più in futuro la presenza dei fascisti in questi contesti. Meno male che per una volta ci portiamo a casa qualcosa“.

1 commento

  1. Bello che lui è tutti gli altri abbiano normalizzato un atto che rispecchia perfettamente ciò che stanno schifano… ipocrisia portami via.

COMMENTA IL POST