MCU: i possibili piani per la Fase 4

La nuova fase del Marvel Cinematic Universe darà anche maggior spazio ai personaggi LGBTQ, come confermato dai fratelli Russo.

Avengers: Endgame ha chiuso un ciclo lungo undici anni ma, in sé, ha già portato sullo schermo i punti dai quali il Marvel Cinematic Universe partirà per rinnovarsi. Stando a quanto riportato da 4chan, tra fatti concreti e speculazioni, Vedova Nera, The Eternals, Black Panther 2, Shang-Chi, Doctor Strange 2, Nova e Guardiani della Galassia vol. 3 sono in fase di sviluppo, mentre ci sarebbero dei piani per realizzare Thor 4, Ant-Man 3, Captain Marvel 2, New Avengers, Young Avengers e Dark Avengers. Il cambio sostanziale sarà con molta probabilità nell’avere una forte differenziazione (anche nel tono) tra il MCU “terreno” e quello “cosmico”, con Norman Osborn uno dei principali villain degli eroi appartenenti al primo gruppo.

Il Thor di Chris Hemsworth, come si intuisce anche dopo Endgame, avrà spazio nel prossimo film dei Guardiani della Galassia e nel possibile Thor 4, mentre la situazione di Chris Pratt è ancora da stabilire (visto che il terzo dovrebbe essere l’ultimo capitolo sulla saga dedicata alla squadra) nonostante abbia buona probabilità di tornare comunque nell’universo cinematografico.  Per il MCU “cosmico” avranno un ruolo fondamentale gli Eterni, con Richard Madden ad interpretare Ikaris.

In una precedente intervista a Sirius XM poi, i fratelli Russo hanno annunciato la presenza imminente di un altro personaggio LGBTQ in un prossimo film del MCU, dopo il piccolo spazio dedicato alla tematica in Endgame, nella seduta di terapia di gruppo con Captain America protagonista.

“C’è un personaggio omosessuale in arrivo in un nuovo film Marvel” rivelano i due “Kevin Feige (presidente dei Marvel Studios, ndr), sicuramente, farà presto un annuncio a riguardo”.

Da tempo ormai i fan pensano che il film indiziato per la comparsa di un personaggio omosessuale sia The Eternals; stando a quanto rivelato dai Russo, in ogni caso, arriveranno presto importanti novità. Quel che risulta certo, comunque, è l’impegno più volte ribadito da parte della Marvel di portare tutti gli ambiti della diversità sociale all’interno del MCU.

COMMENTA IL POST