Il Trono di Spade: indizi sugli spin-off da George R.R. Martin

Aggiornamenti direttamente da George R.R. Martin sugli ulteriori due progetti spin-off de Il Trono di Spade in cantiere presso HBO.

0

Oltre al già annunciato spin-off prequel, al momento intitolato The Long Night, HBO aveva in mente di realizzare altri progetti inseriti nel mondo de Il Trono di Spade: sebbene il progetto affidato a Cogman sia stato annullato, almeno altri tre stanno progredendo con la produzione, come assicurato da George R.R. Martin.

“Erano stati pianificati per la HBO cinque progetti relativi al mondo di Game of Thrones, non mi piace però chiamarli spin-off; tre di loro stanno progredendo bene con la produzione” le parole dell’autore sul suo blog “Quello che io non ipotizzo si chiami The Long Night inizierà le riprese verso la fine dell’anno, mentre gli altri due stanno concludendo la fase dedicata alla sceneggiatura. Quale sarà la loro trama? Non posso dirlo, ma consiglio ai fan di prendere in mano una copia di Fuoco e Sangue e iniziare ad elaborare teorie”.

Queste le precedenti parole a THR di Bryan Cogman (co-produttore esecutivo di Game of Thrones) riguardo al progetto annullato.

“Stavo sviluppando uno degli spin-off con George e un gruppo di sceneggiatori, abbiamo realizzato il pilot ma ora sto definitivamente lasciando il mondo de Il Trono di Spade. La mia serie prequel non verrà infatti realizzata, HBO ha deciso di proseguire in maniera diversa e io mi sto dedicando ad altri progetti di Amazon, dunque per me questo è un addio definitivo a Westeros, è un saluto meravigliosamente agrodolce…Questo è uno dei motivi per cui A Knight of the Seven Kingdoms è un episodio per me molto importante, una lettera d’addio e d’amore al cast e a tutti i personaggi”.

Sempre a proposito di spin-off, parlando a The Hollywood Reporter  il presidente della programmazione HBO Casey Bloys ha dichiarato che non verrà prodotto nessuno spin-off prima che la serie prequel venga lanciata definitivamente.

“Stiamo pianificando una data estiva per il pilot e ne siamo parecchio entusiasti” le parole di Bloys. “SJ Clarkson si occupa della direzione, tutto sta procedendo Siamo eccitati di questo progetto e non lavoreremo ad altri fino a quando questo non sarà definitivamente avviato. Vogliamo solamente realizzalo al meglio, realizzare il pilot e poi prenderemo in considerazione altre idee”.

Bloys ha continuato rafforzando il concetto, parlando anche in maniera più generale dei piani HBO: “E’ un ottimo franchise, faremo il pilot e vedremo come andrà. Svilupperemo altri progetti? E’ probabile, ma non voglio che HBO mandi in onda solamente serie de Il Trono di Spade. E’ stata ovviamente una serie splendida per noi, ma stiamo cercando di organizzare un’offerta molto più diversificata e ampia, in modo che il successo di HBO non sia legato al franchise de Il Trono di Spade. Non è questo il caso e nessuno a mai pensato a ciò, ma d’altro canto credo che sarebbe stato da pazzi non esplorare ancora di più il meraviglioso universo creato da George R.R. Martin andando a realizzare un prequel. Ma vogliamo stare attenti e non esagerare, io e i miei collaborati lavoriamo da anni su cosa proporre una volta finita la serie principale di Game of Thrones; sarà sostituita da una serie di prodotti diversi, non solo uno. Non so se sia possibile lanciare qualcosa che abbia più clamore mediatico de Il Trono di Spade ma chissà, mai dire mai…quello che conta per noi è avere tantissime serie apprezzate dal nostro pubblico, nell’ultimo anno abbiamo avuto  Westworld, Succession, Sharp Objects, True Detective, My Brilliant Friend. Abbiamo anche Watchmen, Euphoria, la seconda stagione di Big Little Lies…onestamente, penso siano loro il futuro, rispetto ad uno spettacolo che da solo non definisce il nostro brand”.

Nessuno spin-off dunque almeno fino all’esordio della serie prequel che, come sappiamo, vanta tra i protagonisti la candidata al premio Oscar Naomi Watts:  intervistata da Variety durante il Sundance Film Festival, l’attrice si è lasciata sfuggire qualche commento. “Credete che parlerò? State cercando di prendermi alla sprovvista? E’ un nuovo mondo fantastico, parecchio eccitante con molti elementi interessanti, ma non voglio addentrarmi in strade difficili e non dirò altro”.

Il suo personaggio è descritto come “una donna carismatica aristocratica che nasconde oscuri segreti”, facendo intuire come la Watts andrà ad interpretare una donna membro di una delle più importanti casate. I dettagli al momento restano però insufficienti per stabilire quale sia l’effettivo ruolo dell’attrice, nominata ai BAFTA, agli Screen Actors Guild Award e al Premio Oscar alla miglior attrice per la sua performance nel dramma 21 grammi.

Nel cast anche Josh Whitehouse nei panni di uno dei protagonisti maschili dello spin-off .L’attore ha recitato in Northern Soul e The Happy Worker ed è attualmente impegnato con la serie BBC Poldark.

Questa la prima sinossi dello spin-off:

La serie narrerà i fatti successi migliaia di anni prima degli eventi della serie originale e la serie racconterà la discesa del mondo dall’età d’oro degli Eroi alla sua ora più buia. E solo una cosa è certa: dagli orripilanti segreti della storia di Westeros ai misteri dell’Est, agli Stark… non è la storia che pensiamo di conoscere…

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui