Samurai 8: Kishimoto parla della durata del manga e dell’influenza Marvel

Masashi Kishimoto (Naruto) rivela nuovi interessanti dettagli su Samurai 8: Hachimaruden spaziando tra la sua struttura narrativa e possibile durata.

0

Il quotidiano giapponese Yomiuri Shimbun ha pubblicato, nel corso delle ultime ore, un’intervista tenuta a Masashi Kishimoto, il papà di Naruto, in occasione del suo attesissimo ritorno su Weekly Shonen Jump (Shueisha) con il nuovo manga Samurai 8: Hachimaruden.

Il manga settimanale, in attesa di debutto il 13 maggio, sarà disegnato da Akira Okubo, assistente di Masashi Kishimoto nel corso della serializzazione di Naruto e nella realizzazione di Boruto: Naruto The Movie, e scritto dall’autore che ha definito una generazione con la grande storia sui ninja.

Negli ultimi giorni abbiamo parlato della tematica del nuovo manga, del protagonista e del ruolo di Kishimoto che è molto più influente di quanto ci si aspettava, ma nella nuova intervista abbiamo modo di apprendere ulteriori interessanti dettagli sulla nuova opera.

Le nuove informazioni vertono, ancora una volta, sul protagonista del manga, Hachimaru, sulla composizione della serie, fonti di ispirazione e anche su una possibile durata totale.

L’intervista è stata tradotta essenzialmente da @OrganicDinosaur, utente di Twitter accreditata sull’attualità di Masashi Kishimoto.

In merito al protagonista, Kishimoto svela che Hachimaru è un ragazzo debole che non può lasciare la sua casa o sopravvivere senza un sistema di supporto che gli consenta la vita. Sebbene egli giochi online ogni giorno, Hachimaru sogna di divenire un Samurai con un corpo meccanico e poteri che eccedono le capacità umane.

L’autore giapponese, in più, ha riconosciuto le difficoltà nella costruzione di un mondo tecnologico e meccanizzato e, per lui, questa nuova avventura è un po’ come una sorta di rivincita su Shueisha per aver bocciato all’epoca la sua prima proposta manga.

Ma non è finita qui, anzi il meglio arriva proprio adesso.

Masashi Kishimoto ha parlato della composizione della storia e, inoltre, ha voluto tracciare una sorta di finestra di conclusione di Samurai 8.

Andando per gradi, Kishimoto ha dichiarato che la storia sarà divisa essenzialmente in due elementi (presumibilmente spaziando in una storia principale e una alternativa) prendendo ispirazione alla composizione della sceneggiatura di due capisaldi della fucina Marvel, Spider-Man e Iron-Man.

Relativamente alla possibile durata del manga, Kishimoto dichiara che è pianificato per 10 volumi. Tuttavia, conosciamo molto bene le dinamiche di un manga ed è chiaro che non è un’informazione da prendere come oro colato, poichè nuovi elementi potrebbero essere introdotti nel mentre che farebbero, di conseguenza, prolungare la vita dell’opera.

Ricordiamo che il capitolo numero 1 del nuovo manga di Masashi Kishimoto sarà composto da ben 72 pagine totali tra cui una a colori. Ogni nuovo capitolo sarà pubblicato settimanalmente fino a stabilizzarsi in una media di 19-20 tavole totali circa.

Ecco a voi la breve trama:

Un ragazzo aveva espresso un desiderio ad una meteora. In attesa di mangiare cibo e bere acqua potabile, sperando di non essere allergico a nulla, sperando di non aver paura di punture, di camminare senza stampelle e di, un giorno, riuscire a viaggiare per l’universo, alla fine ha semplicemente chiesto un solo desiderio: diventare un samurai“.

Samurai 8 è un manga di genere fantascientifico con forti componenti che riflettono il decoro e le tradizioni strettamente giapponesi.

Adoro le cose in stile giapponese: mi esalto per la cultura e per le decorazioni. E mi piace anche il genere fantascientifico. Sono troppo emozionato per la creazione di questo scenario. Poichè mi piacciono entrambe le cose, ho deciso di unire i due contesti per realizzare questo lavoro. Lavorerò duramente per renderlo ancora più interessante di Naruto!!

COMMENTA IL POST