Il seguente articolo contiene spoiler per chi non ha visto Avengers Endgame, attualmente al cinema.

Gli eventi del Marvel Cinematic Universe hanno spesso avuto un collegamento con ciò che succedeva nel reparto televisivo dei Marvel Studios, soprattutto con la serie del canale generalista principale Disney, ABC, in Agents of S.H.I.E.L.D. Epocale fu ad esempio l’episodio della prima stagione totalmente connesso agli eventi di Captain America: The Winter Soldier, ma altri archi narrativi hanno coinvolto la controparte cinematografica della Casa delle Idee.

Ora che negli Usa sta per arrivare la sesta stagione del telefilm (il 10 maggio), che sarà anche la penultima, con Avengers Endgame a fare incetta di box office nelle sale, è lecito chiedersi quali saranno i collegamenti con il serial. Dato che alla fine della quinta stagione, con Infinity War nelle sale, Tony Caine/Candyman diceva a Daisy: “Gli alieni, hai presente? Visto cosa sta succedendo a New York?” riferendosi all’invasione da parte di Thanos e dei suoi seguaci per recuperare le Gemme dell’Infinito, missione come tutti sappiamo finita con uno schiocco delle dita da parte del Titano Pazzo e il 50% della popolazione mondiale sparita nel nulla.

Il co-showrunner di Agents of S.H.I.E.L.D. Jed Whedon ha confermato a TVLine che, nonostante appunto gli ultimi episodi della stagione 5 siano ambientati durante Infinity War, nessuna conseguenza si è vista in termini di sparizioni per Coulson e la sua squadra [complice il fatto che Coulson aveva i mesi contati nella storia e che poteva essere l’ultima stagione, il rinnovo è arrivato dopo, NDR].

Quando fu annunciata una premiere estiva per la stagione 6 (poi anticipata a maggio), molti specularono sul fatto che il molto tempo a disposizione avrebbe permesso in Endgame di risolvere il danno creato da Thanos prima ancora che qualcuno dello S.H.I.E.L.D. potesse essere coinvolto nella cancellazione di massa.

Come si vede in Endgame, le azioni che permettono agli Avengers di risolvere la situazione accadono cinque anni dopo gli eventi di Infinity War, mentre la premiere di Agents of S.H.I.E.L.D. aprirà un anno dopo. A questo punto, possiamo facilmente dedurre che i personaggi del serial vivranno in un mondo post-schiocco, anche se nessuno degli agenti erano stato cancellato (quante erano le probabilità? In Endgame tutti hanno perso qualcuno). Whedon ha dichiarato che è una sorta di regola non scritta della Marvel non riferirsi troppo temporalmente alle vicende – anche se è proprio su questo che si basa Endgame, NDR. Quindi – almeno per il momento e secondo la logica – serie e film questa volta non si interfacceranno, nonostante l’avessero fatto con Infinity War

Non è tutto però: in Endgame durante la visita allo S.H.I.E.L.D. del 1970 da parte di Steve e Tony, vediamo non solo Hayley Atwell interpretare nuovamente Peggy Carter, il grande amore di Cap che lui ritroverà nel finale, ma anche James D’Arcy riprendere il ruolo di Jarvis, il maggiordomo-tuttofare di Howard Stark (anche se qui a interpretarlo è la versione più “anziana” di John Slattery e non il Dominic Cooper della serie Agent Carter). Un motivo in più per farci mancare l’altra serie ABC/Marvel.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui