HBO e Adam McKay (Succession, Vice) stanno infatti lavorando ad uno show basato sul libro di Jeff Pearlman Showtime: Magic, Kareem, Riley and the Los Angeles Lakers Dynasty of the 1980s.

Max Borenstein (Godzilla, Kong: Skull Island, The Terror) si occuperà della sceneggiatura per il progetto, di cui HBO ha per l’appunto ordinato il pilot. Jim Hecht collaborerà con lui, co-scrivendo la storia.

Showtime è il primo progetto di McKay dopo che questi si è diviso da Will Ferrell, suo storico partner. McKay e Kevin Messick saranno i produttori esecutivi e McKay dirigerà anche il pilot, per il quale si sta già facendo il casting degli attori che vestiranno i panni di Magic Johnson, Kareem Abdul-Jabbar e dell’allenatore Pat Riley.

HBO ha descritto la serie come uno show che racconterà la vita professionale e personale dei giocatori dei Los Angeles Lakers degli Anno ’80, una delle squadre più venerate e forti in assoluto (vincitrice di cinque campionati NBA) – una squadra che ha definito la sua era, sia dentro che fuori dal campo.

McKay si è detto sconvolto sia dal libro di Jeff Pearlman che dalla sceneggiatura di Max Borenstein per tutti gli argomenti che sono stati trattati, come il sessismo, il razzismo, la tragedia, ma anche la redenzione e, più in generale, per il gigantesco cambiamento culturale in America in quel periodo.

Showtime è il secondo pilot in sviluppo e si unisce al prequel de Il Trono di Spade, a dimostrazione che HBO, sotto la nuova società madre WarnerMedia, vuole aumentare i suoi prodotti originali probabilmente in vista del lancio della prossima piattaforma di streaming di Warner.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui