La città natale di Eiichiro Oda, Kumamoto, diventerà sempre di più una piccola One Piece.

Lo scorso anno la città di Kumamoto ha subìto un forte terremoto e uno dei signori che è nato proprio in quei confini, ovvero un certo Eiichiro Oda (autore di One Piece), ha donato ben 800 milioni di yen (circa 7 milioni di Euro) per la sua ripresa.

Al fine di ricambiare il favore e per celebrare il successo di One Piece il governatore di Kumamoto, Ikuo Kabashima, ha deciso di erigere a novembre 2018 una statua a grandezza naturale di Monkey D. Rufy, il protagonista del manga, nei pressi dell’ufficio governativo della prefettura in Chūō-ku. Ma, a quanto pare, una sola statua non è necessaria, pertanto i vertici della città hanno scelto il 17 aprile 2019 di ospitare una statua anche per tutti gli altri otto membri della ciurma di Rufy.

Ogni statua sarà esibita nei punti nevralgici del turismo cittadino ed ecco, in particolare, dove i nostri pirati preferiti sfoggeranno il loro look:

  • Zoro presso l’Otsu Central Park in Ozu;
  • Nami presso il Tawarayama Village of Exchange Center Moe in Nishihara Village;
  • Usopp presso l’Aso Railway Station in Aso;
  • Sanji presso il Minateras Center for Exchange and Information in Mashiki;
  • Chopper presso il Kumamoto City Zoological and Botanical Gardens in Kumamoto City;
  • Nico Robin presso il Tokai University Aso School Building in Minamiaso Village;
  • Franky presso il Takamori Railway Station in Takamori;
  • Brook presso il Friendship Square in Kinokura.

Tra le otto stabilite, quattro statue saranno erette quest’anno e le ultime il prossimo. Eiichiro Oda supervisionerà, tra gli altri impegni, il design delle statue i cui costi di produzione ammontano circa a 10 million yen (9 milioni di Euro).

Fonte: ANN

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui