Wired ha pubblicato un articolo/intervista con Mark Cerny di Sony, che ha fornito i primi dettagli sulla console che sostituirà PS4.

Stando a Cerny, che è l’architetto principale della prossima console, la macchina è in sviluppo da quattro anni e ora Wired ha potuto darci una prima occhiata presso la sede della Sony Interactive Entertainment a Foster City: “La domanda chiave è se la console consente di aggiungere un altro livello al tipo di esperienze cui hai già accesso, o se consente cambiamenti fondamentali in quello che può essere un gioco”, ha detto Cerny.

Secondo Cerny, la “console next-gen” non arriverà nei negozi nel 2019, ma già un certo numero di studi ha lavorato con Sony, che ha recentemente accelerato la distribuzione di kit di sviluppo per l’hardware.

La PlayStation di prossima generazione presenterà un chip AMD con un’unità personalizzata per l’audio 3D al suo interno, una CPU basata sulla terza generazione dei Ryzen di AMD a otto core, retrocompatibilità con i titoli PlayStation 4 (le generazioni precedenti non sono state confermate) e supporto per grafica 8K. La GPU è una variante personalizzata della Navi di Radeon, che supporterà il ray tracing.

“Se volete testare se il giocatore può sentire certe sorgenti audio o se i nemici possono sentire i passi dei giocatori, il ray tracing è utile”, ha detto Cerny.

Per quanto riguarda l’unità audio 3D, Cerny ha dichiarato: “Come giocatore, è stato un po’ frustrante che la qualità audio fosse praticamente la stessa tra PlayStation 3 e PlayStation 4. Con la nuova console il sogno è mostrare quanto possa essere dannatamente diversa l’esperienza audio quando applichiamo la potenza dell’hardware ad essa”.

Inoltre, l’unità di memoria a stato solido di cui PS5 godrà porterà il vantaggio, secondo Cerny, di aumetare la velocità, come Wired ha potuto sperimentare confrontando una sequenza di Marvel’s Spider-Man prima su PS4 e poi su un kit di sviluppo della nuova PS. Sulla PlayStation di prossima generazione, la telecamera “accelera come se fosse montata su un jet da combattimento “.

Alla domanda se ci fossero piani per un nuovo PlayStation VR, Cerny ha dichiarato: “Non approfondirò i dettagli della nostra strategia VR oggi, dico solo che la VR è molto importante per noi e che l’attuale PlayStation VR è compatibile con la nuova console”.

Cerny non ha comunque voluto parlare concretamente nemmeno dei futuri servizi, funzionalità (cloud o meno) o giochi per il dispositivo. Sony Interactive Entertainment non parteciperà all’E3 2019 a giugno per cui è stato anche chiesto se Death Stranding di Kojima Productions uscirà anche per la prossima generazione di PlayStation oltre che su PlayStation 4. Un portavoce ha ribadito che sarà distribuito per PlayStation 4, ma Wired ha notato un “sorriso ” su Cerny che suggerisce una versione a doppia piattaforma.

Non ci resta che attendere ulteriori dettagli.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui