The Mandalorian
Come già annunciato la serie TV debutterà su Disney+ il 12 novembre.

The Mandalorian è ambientato poco dopo gli eventi de Il Ritorno dello Jedi, con una galassia ancora nel caos, dato che la Nuova Repubblica non riesce ancora a garantire l’ordine. Come ha fatto notare Jon Favreau, all’indomani di una rivoluzione, “all’inizio è tutto divertente, ma la situazione diventa molto complicata rapidamente”. Al panel erano presenti anche le stelle della serie Pedro Pascal, Gina Corano e Carl Weathers, che hanno confermato alcuni dettagli.

La vera identità del protagonista è uno dei più grandi misteri dello show e infatti nessuno al panel ha usato il suo vero nome, persino Pedro Pascal si riferiva al suo personaggio come “The Mandalorian”. Pascal ha suggerito che la sua caratterizzazione è stata basata sia sui film western che sui vecchi film di samurai. Ma almeno sappiamo il nome della sua nave, Razor Crest.

Gina Corano vestirà i panni di Kara Dune (Lucasfilm ha almeno rivelato i nomi degli altri membri del cast), un personaggio originale, una ex-ribelle che si sta adattando alla vita pacifica ora che la Guerra Civile Galattica è finita. Il personaggio sembra essere abile in battaglia tanto quanto quello di Pedro Pascal. Corano è appassionata di acrobazie, quindi il personaggio sarà al centro dell’azione.

Carl Weathers è Greef Marga, capo di un ramo locale della Bounty Hunters Guild, e sarà il datore di lavoro del Mandalorian perché “sta cercando qualcuno con cui andare a cercare una cosa che vuole portare a un cliente”. I fan del vecchio universo espanso saranno entusiasti di vedere la Gilda diventare una parte importante anche del nuovo canone di Star Wars dell’epoca Disney.

The Mandalorian, stando alle parole di Filoni e Favreau, attinge da tutta la produzione precedente di Star Wars, sia la trilogia originale sia i prequel, al fine di inserirsi perfettamente nella narrazione. Sembra abbiano attinto persino da Legends (l’ex Universo Espanso), nonostante i romanzi mandaloriani di Karen Traviss contraddicessero chiaramente The Clone Wars. Staremo a vedere se hanno trovato una soluzione che non contraddica il canone.

Con The Mandalorian Favreau ha detto che voleva che tutto sembrasse appartenere alla stessa galassia dei film di George Lucas. Per questo è ricorso alla “vecchia scuola” cinematografica, usando tutto, dai pupazzi all’animatronica.

Infine, una nota di colore: la 501esima Legione ha interpretato gli Stormtrooper imperiali in The Mandalorian, senza saperlo. Per chi non la conoscesse, la Legione è un gruppo di fan noto per gli straordinari cosplay di Stormtrooper e per i loro eventi di beneficenza. Jon Favreau ha detto che questo ha fornito l’occasione ideale per vedere come i fan avrebbero reagito allo show.

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui