In Italia il manga di Nobuhiro Watsuki è stato pubblicato da Edizioni Star Comics con il titolo Kenshin Samurai Vagabondo.

Warner Bros. Japan ha annunciato ufficialmente la produzione di due nuovi film live action tratti dal manga Kenshin Samurai Vagabondo (Rurouni Kenshin – Meiji kenkaku romantan, Storia d’amore di uno spadaccino dell’epoca Meiji) di Nobuhiro Watsuki.

I film, il cui debutto è previsto per la stagione estiva del 2020, sono considerati il capitolo finale della serie di live action inaugurata dal lungometraggio dell’Agosto del 2012 e proseguita nell’Agosto e nel Settembre del 2014 con altre due pellicole; il primo dei nuovi film è Juji Kizu no Nazo (Il mistero della cicatrice a forma di croce), il secondo è Saikyo no Teki – Enishi (Enishi – il nemico più forte).

Takeru Satoh torna a interpretare il ruolo del protagonista Kenshin Himura, il regista Keishi Otomo ritorna in cabina di regia. Ricordiamo che le prime indiscrezioni su un nuovo live action risalgono al Settembre del 2017.

Ambientato in epoca Meiji (seconda metà del 1800), Kenshin Samurai Vagabondo racconta la vicissitudini del pacifico Kenshin Himura — un tempo noto come il temuto samurai assassino Battosai Himura.

Il manga originale è stato serializzato su Weekly Shonen Jump dal 1994 al 1999 (28 volumi); ha anche ispirato una serie animata per la tv, miniserie di OVA, film animati e manga spin-off.

Fonte: ANN

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui