Sei gli appuntamenti in edicola con la casa editrice milanese: quattro gli albi inediti, due le ristampe.

Dragonero e i suoi compagni affrontano un terribile avversario in grado di minacciare due universi in Dragonero numero 71, “I Signori del Sangue”. Il mensile, in uscita martedì 9 aprile, ha testi di Stefano Vietti, disegni di Fabrizio Galliccia e Alessandro Bignamini e copertina di Giuseppe Matteoni con colori firmati da Paolo Francescutto. Ian Aranill e i suoi compagni sono giunti nella misteriosa “Terra della Notte” (un luogo che compenetra il mondo di Dragonero esistendo contemporaneamente anche in un altro piano spazio-temporale) seguendo le tracce del folle e malvagio Shiverata. Lo stregone rinnegato, che era stato affrontato – e ucciso – da Dragonero nell’ormai lontana prima avventura del nostro eroe, è tornato dalla morte e, grazie all’aiuto di due potenti alleati, sta ordendo un diabolico piano il cui scopo non è ancora del tutto chiaro. L’unica cosa certa è che deve essere fermato prima che sia troppo tardi, ed è a questo scopo che Ian e i suoi amici hanno osato varcare il confine che divide i due universi, col rischio di venire sorpresi dalle belluine creature che furono anticamente esiliate nella “Terra della Notte” a causa della loro insaziabile sete di sangue: i Signori del Buio. Nella lettura dell’albo i lettori scopriranno, inoltre, la ragione che ha spinto Aura a incamminarsi lungo il solitario e pericoloso sentiero della magia per arrivare fino all’accampamento della compagnia mercenaria del Carogna. Attenzione, però: non tutti i suoi segreti verranno svelati.

La più nota delle leggende urbane contiene, forse, un fondo di verità? La risposta nell’albo numero 362 del Martin Mystère bimestrale, “Sewer Gator”, la cui uscita è prevista nelle edicole nostrane da mercoledì 10 aprile. Ci fu un momento in cui a New York scoppiò la moda di tenere piccoli alligatori come animali da compagnia. Se da cuccioli potevano essere carini (?), appena divenuti più grandicelli si rivelavano pericolosi, e i loro incauti acquirenti erano costretti a sbarazzarsene. Secondo una leggenda urbana, c’era chi li eliminava gettandoli da vivi nella tazza del WC. Alcuni esemplari sarebbero sopravvissuti, e, sempre secondo la leggenda, nelle fogne avrebbero fondato una colonia desiderosa di (giusta) vendetta. E se – come Martin Mystère ha avuto l’occasione di appurare – la leggenda contenesse un fondo di verità? L’albo ha soggetto e sceneggiatura di Mirko Perniola, disegni di Paolo Ongaro e copertina a firma di Giancarlo Alessandrini.

Il comandante Thomas Starke è misteriosamente scomparso: parte così la nuova avventura offerta ai lettori della serie antologica de Le Storie, che giovedì 11 aprile vedrà la pubblicazione dell’albo numero 79, “China Song 1 – Sulla via della seta”. Il mensile sarà in edicola con testi di Luigi Mignacco, disegni di Marco Foderà e copertina firmata da Aldo Di Gennaro. Il detective Ray Harvest è ad Hong Kong dove si destreggia tra i traffici dei pirati cinesi e gli uomini della polizia coloniale britannica. È qui che il vecchio compagno d’avventura Fletcher Joe lo raggiunge per comunicargli una brutta notizia che riguarda un loro comune amico, il comandante Thomas Starke.

Nel continuo rimando tra passato e presente e tra pubblico e privato dei personaggi, in Cani Sciolti numero 6 è il momento di rievocare gli anni della rivolta di Stonewall e la nascita del movimento di liberazione omosessuale. L’albo, dal titolo “Time after time”, sarà disponibile dall’11 aprile. Lina e Pablo si sposano nell’inverno del 1988. In questa circostanza, Milo rievoca un viaggio di vent’anni prima a New York e del suo perduto e infelice rapporto con Tony “Venice”, un ragazzo coinvolto nella rivolta di Stonewall nel 1969, che darà il via alle rivendicazioni della comunità omosessuale. Tra Italo e Marghe intanto scoppia l’amore. Il mensile ha soggetto e sceneggiatura di Gianfranco Manfredi, disegni e copertina di Luca Casalanguida.

E veniamo alle ristampe. «Tex! Sei più misterioso di una mummia egiziana! E tu, Carson, sei più curioso di una vecchia squaw!». Con questa citazione è presentato sul portale della Bonelli l’albo numero 56 della serie quindicinale Tex Classic, “Il passo di Conestoga”, in uscita venerdì 12 aprile con soggetto e sceneggiatura di Gianluigi Bonelli, disegni e copertina di Aurelio Galleppini e colori firmati GFB Comics. In esplorazione nei territori esterni alla riserva Navajo, Aquila della Notte e i suoi pard finiscono, loro malgrado, nel bel mezzo di una guerra che vede opposti alcuni ostili mormoni a dei poveri minatori. I daniti, determinati a spedire all’inferno tutti coloro che non fanno parte del loro credo, hanno però fatto i conti senza Tex. In breve, il ranger e i suoi scoprono che gli attacchi e gli omicidi sono opera di un gruppo di teste calde che si fanno chiamare “angeli della vendetta”. Costoro, nascondendo le loro identità sotto cappucci neri, subiscono a più riprese gli attacchi dei ranger, finendo presto decimati. Ma, più velenosi dei serpenti, i vili avversari non si fanno scrupoli e, cercando rivalsa, arrivano a rapire due povere donne per usarle come ostaggi.

«Woah… ecco la fine dello Spirito con la Scure, fratelli!». Così sul portale web della casa editrice milanese è presentato Zagor Classic 2, “Tradimento!”. Accompagnato dal suo nuovo piccolo amico messicano perennemente affamato, Zagor si imbatte in un gruppo di indiani Seneca armati fino ai denti. Per scoprire dove abbiano trovato tanti fucili e tante munizioni, lo Spirito con la Scure e Cico ne seguono le tracce a ritroso sino all’avamposto militare numero cinque dove li attende però un tragico e raccapricciante spettacolo: tutti i soldati sono stati brutalmente massacrati. Il mensile, in uscita il 13 aprile, ha testi di Guido Nolitta, disegni e copertina di Gallieno Ferri e colori firmati GFB Comics.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui