Lo sterminio dei Giganti è sempre nei pensieri di Eren, ma la maturità del personaggio lo ha condotto a percorrere un sentiero differente verso la meta.

ATTENZIONE: L’articolo contiene SPOILER.

In attesa del nuovo capitolo de L’Attacco dei Giganti, il 116°, in questo articolo parliamo di un ultimo approfondimento relativo al 115° che, tra gli altri eventi, lo si può considerare come un pezzo di morte e rinascita.

Siamo ormai nel cuore dell’arco narrativo finale del manga di Hajime Isayama e il capitolo 115° ha rivelato una nuova verità sugli eldiani e anche sull’attuale obiettivo di Eren Yeager che pare proprio combaciare con quello dell’eutanasia di Eldia progettata da Zeke, il suo fratellastro.

In particolare Isayama, attraverso un flashback, ci ha rivelato che adesso Eren sembra essere, infatti, in perfetta combutta con Zeke, nonchè nemico giurato in precedenza.

Eren ricorda che il loro padre Grisha si era impossessato del Gigante Progenitore dal Re delle Mura per vincere, per raggiungere il suo obiettivo. In seguito, anche se Grisha era stato costretto alla deportazione verso l’inferno di Paradis, aveva trovato un piano per rubare ancora quel Gigante ottenendo ciò che desiderava mediante l’assassinio di tutti coloro che avrebbero dovuto ereditare quel Gigante.

Gli eredi in questione erano i bambini della nuova generazione di Eldia ed Eren rivela, con rammarico e disprezzo, che grazie alla loro morte tutti i protagonisti attuali sono in vita.

Successivamente riceviamo la conferma dell’oscuro piano di Eren. Un piano che, appunto, combacia con quello di Zeke tanto che quest’ultimo arriva addirittura a commuoversi.

Eren dichiara che il problema non è stato solo Zeke, che aveva già pianificato lo sterminio di Eldia, ma sono anche gli eldiani stessi.

Se gli eldiani non fossero mai nati non vi sarebbe stata una conseguenza linea di sangue che ha dato vita a generazioni di umani che inevitabilmente a catena hanno sofferto il terrore dei Giganti. Nessuno avrebbe dovuto conoscere la morte o piangere per quest’ultima e pare che adesso sia il momento di Eren e Zeke di permettere che il futuro non soffra più.

Per il nostro protagonista non nascere è la grande salvezza in questo mondo e, per concludere, conferma che sarà colui che porrà fine ad una lunga storia vissuta dalle regole e dal dominio dei Giganti.

Stesso piano, in sostanza, ma con diverse finalità e, sopratutto, con diversi alleati.

Il sodalizio tra i due fratelli Yaeger durerà sino alla fine? O Eren sta nascondendo qualcosa che lo condurrà di nuovo tra le fila dei suoi veri amici? Lo scopriremo in seguito.

Shingeki no Kyojin è un manga Shonen di genere horror, fantasy e azione, scritto e disegnato da Hajime Isayama. In Giappone il manga è pubblicato (mensilmente) da settembre 2009 da Kodansha sulla rivista Bessatsu Shonen Magazine. Ad oggi sono stati pubblicati 115 capitoli e i primi 110 sono raccolti in 27 volumi.

In Italia, il manga è edito da Planet Manga con 26 volumi disponibili.

Il manga ha ispirato una serie animata andata in onda per tre stagioni: la prima nel 2013, costituita da 25 episodi; la seconda nel 2017 con 12 episodi; la terza con 12 episodi. Gli episodi si possono visionare gratuitamente su VVVVID (Dynit).

La seconda parte della terza stagione riprenderà il 28 aprile e sarà composta da un totale di 10 episodi.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui