Red Sonja: Bryan Singer non sarebbe più il regista

0
Molte polemiche hanno ultimamente circondato il regista Bryan Singer, come alcune accuse di aggressione sessuale.

C’è stato un grande caos quando è stato annunciato che Singer era ancora al timone del reboot di Red Sonja, nonostante tutte le accuse contro di lui. Ma ora pare che Millennium Films abbia raggiunto il suo punto di rottura, dato che sembra che Bryan Singer non sia più alla regia di Red Sonja!


THR sta investigando su uno scandalo che avrebbe come protagonista il CEO di Warner Bros. Tsujihara e una attrice disposta a tutto per fare carriera e che avrebbe poi collaborato con Avi Lerner, CEO di Millennium Films; secondo la testata “Lerner ha fatto notizia recentemente quando ha assunto Bryan Singer per dirigere il reboot di Red Sonja. Dopo che Singer è stato accusato in un articolo della rivista Atlantic di aggressione sessuale di ragazzi minorenni, Lerner ha respinto la storia come “notizie false” per poi ritrattare. Alla fine, ha abbandonato Singer perché non è riuscito a garantire un distributore domestico al film”.

In precedenza è stato riferito che Red Sonja era in stand-by a causa della presenza di Singer, e ora sappiamo che questi è diventato un problema insormontabile, nonostante il successo di Bohemian Rhapsody.

Singer è stato accusato di reati come sesso con ragazzi minorenni e si dice fosse parte di un circolo di molestatori all’interno della comunità gay di Hollywood. Ma Singer e il suo team legale hanno sempre negato, affermando che il regista “nega categoricamente queste accuse e difenderà con veemenza questo fino alla fine”.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui