Eterni: Marvel sta cercando un attore gay come co-protagonista

1
Sembra che il film sugli Eterni stia cercando un attore apertamente gay per fargli ricoprire uno dei ruoli principali, segnando una prima assoluta per lo studio.

Dopo aver festeggiato il decimo anniversario del Marvel Cinematic Universe l’anno scorso, Marvel Studios si sta preparando per quello che sarà sicuramente un anno record. Non solo si avrà il debutto di Captain Marvel – che segna sia il primo film con una protagonista femminile, sia il primo film co-diretto da una donna -, ma anche Avengers: Endgame arriverà nelle sale e concluderà la Fase 3 del MCU. Marvel e Sony daranno il via alla Fase 4 con Spider-Man: Far From Home, ma al di là di questo si sa poco dei piani futuri dei Marvel Studios.

Tuttavia, un progetto che potrebbe avere una data di uscita per il 2020 è Gli Eterni. La Marvel ha ufficialmente messo in cantiere il film la scorsa primavera quando lo studio ha ingaggiato Matthew e Ryan Firpo per scrivere la sceneggiatura. Poi, Marvel ha ingaggiato la regista di The Rider Chloé Zhao per dirigerlo, e sembra che il film inizierà le riprese entro la fine dell’anno. Ora, alcune informazioni sul casting rivelano che Gli Eterni potrebbe essere un importante passo avanti per i Marvel Studios in termini di personaggi inclusivi.

Secondo That Hashtag Show, la Marvel sta cercando un attore apertamente gay di qualsiasi etnia, sui 30-49 anni, che “fisicamente assomiglia a un supereroe”, come uno dei protagonisti del film. Non è chiaro in questo momento se questo personaggio sia uno dei personaggi Marvel Comics – e in tal caso, quale personaggio – o meno. Tuttavia, se la Marvel lancia un attore apertamente gay nel ruolo, segnerà il primo film MCU con co-protagonista un membro della comunità LGBTQ.

Comunque Gli Eterni non sarà il primo film di supereroi Marvel ad aver avuto come co-protagonista qualcuno che si identifica come parte della comunità LGBTQ – quell’onore va a Ian McKellen nei panni di Magneto nei film degli X-Men. Quella trilogia originale di X-Men includeva anche Alan Cumming nei panni di Nightcrawler, Ellen Page nei panni di Kitty Pryde e Anna Paquin nei panni di Rogue. Sul lato DC, Ezra Miller è apparso come The Flash mentre Matthew Bomer è attualmente protagonista nel cast di Doom Patrol come Negative Man. In molti di questi progetti, gli attori hanno interpretato personaggi che non si identificano con la loro sessualità e non è chiaro se questo sarà il caso del nuovo film Marvel. Certamente, ci sono senza dubbio un certo numero di fan dei supereroi e dei fumetti che sono pronti perchè i Marvel Studios presentino un personaggio apertamente gay nel MCU, ma non è chiaro se lo studio – e la sua casa madre Disney – siano pronti. Negli ultimi anni i Marvel Studios hanno fatto passi da gigante nella diversità razziale e di genere grazie a Black Panther e Captain Marvel, ma c’è ancora molto da fare prima che il MCU sia veramente inclusivo come i fan vorrebbero che fosse.

Per ora, resta da vedere se Marvel lancerà un attore apertamente gay in Gli Eterni e che cosa implichi quel particolare ruolo.

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

  1. Chi dice che i fan gridano a gran voce una “maggiore inclusività” da parte del MCU?

    A me non sembra sia un’esigenza sentita dai più…
    Anzi, il risultato è sempre migliore quando si per il ruolo viene rispettato un minimo di parametri di “canonocità” fumettistica della Marvel (quanto a etnia, sesso, età etc..).
    Grosse forzature sono sempre state invise ai fan, e spero non ne vengano fatte in nome dell’inclusività (es. Immaginatevi un Thor afroamericano, o uno Stark gay …. Tanto per fare esempi estremi)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui