One Piece: Oda disegna le spade di Zoro in forme umanoidi

1
In pubblicazione in Giappone il volume numero 92 di One Piece.

Il volume numero 92 della serie manga di One Piece, il manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda, sarà pubblicato ufficialmente in Giappone a partire dal 4 marzo 2019, ma, come di consueto, le prime copie sono già in commercio e disponibili per l’acquisto.

Nel cuore dell’arco narrativo di Wano Country, il volumetto conterrà una nuova ondata di domande e risposte con l’autore in persona, Eiichiro Oda.

Tra le altre, abbiamo visto ad esempio la versione a 40 e 60 anni di Nami, l’autore ha disegnato delle versioni umanoidi delle tre tipiche spade di Zoro Roronoa, storico componente della ciurma di Rufy che non necessita di profonde presentazioni, ovvero la Wado Ichimonji, la Sendai Kitetsu e la Shusui. Ecco a voi come le pensa Oda se fossero persone:

Oda ha sicuramente dato il meglio di sè, ma, d’altro canto, ci accontentiamo della forma e del potere che tali spade conferiscono allo spadaccino più amato dagli appassionati di One Piece.

ONE PIECE è un manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda all’interno della rivista di Weekly Shonen Jump (Shueisha) dal 1997. Attualmente giunta a 934 capitoli, in Giappone il manga ha collezionato ben 91 volumetti.

In Italia il manga è edito da Edizioni Star Comics e ad oggi sono disponibili i primi 89 volumi.

La serie animata omonima che sta trasponendo l’arco narrativo di Whole Cake Island ha raggiunto gli 874 episodi ed è trasmessa ogni domenica. In Italia, licenziata da Mediaset, la serie animata è ferma all’episodio 578.

Hollywood sta producendo una serie televisiva live action con attori reali in carne ed ossa.

One Piece nel 2019 festeggia il 20° anniversario dalla prima messa in onda dell’anime e, in occasione, il 9 agosto 2019 sarà pubblicato nei cinema giapponesi il lungometraggio One Piece: Stampede. Cliccate qui per rivedere il secondo trailer.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui