Tutti i manga e gli anime vincitori del 22° Japan Media Arts Festival

0
I premi sono indetti dall’Agenzia per gli Affari Culturali del governo giapponese.

L’Agenzia per gli Affari Culturali del governo giapponese ha annunciato i manga e gli anime vincitori della 22^ edizione del Japan Media Arts Festival, riconoscimento che dal 1997 premia i lavori più notevoli nei campi dell’arte, dell’animazione, del fumetto e dell’intrattenimento.

Scopriamo insieme le opere premiate nelle categorie animazione e fumetto.

MANGA

Grand Prize

Origin
di Boichi
Pubblicato da Planet Manga in Italia

Excellence Award

Space Battleship Tiramisu
di Satoshi Miyakawa e Kei Ito

Nagi no Oitoma
di Misato Konari

Momo to Manji
di Sawa Sakura

Yugure e
di Nazuna Saito

New Face Award

Kiiroi Tenpan
di Tenshin Kijima

La Différence invisible
di Julie Dachez e Mademoiselle Caroline

Metamorphose no Engawa
di Kaori Tsurutani

ANIMAZIONE

Grand Prize

La Chute
di Boris Labbé (Francia)

Excellence Award

The Girl Without Hands
di Sebastien Laudenbach (Francia)

Dragon Pilot: Hisone and Masotan
di Shinji Higuchi e Hiroshi Kobayashi
Disponibile su Netflix.

penguin highway
di Hiroyasu Ishida
Edito da Dynit.

Okko’s Inn
di Kitaro Kousaka

New Face Award

Tomei Ningen
cortometraggio di Akhiko Yamashita

Am I a Wolf?
cortometraggio di Amir Houshang Mouein (Iran)

The Little Ship
cortometraggio di Anastasia Makhlina (Russia)

Il sito web ufficiale riporta anche la selezione della giuria: tra i manga troviamo Innocent Rouge di Shin’ichi Sakamoto e Oltre le Onde di Yuhki Kamatani — entrambi pubblicati da J-POP in Italia; tra gli anime figurano Devilman Crybaby (Netflix), B: The Beginning (Netflix), A Place Further Than the Universe (Crunchyroll), Voglio Mangiare il tuo Pancreas (Dynit) e Mirai (Dynit).

Fonte: ANN

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui