Il caporedattore di Weekly Shonen Jump parla della pirateria manga

Pubblicato il 24 Febbraio 2019 alle 19:00

Hiroyuki Nakano parla dei pro e dei contro dell’influenza internazionale dei manga di Weekly Shonen Jump ed illustra l’importanza di MANGA Jump.

Recentemente intervistato da AnimeNewsNetwork, Hiroyuki Nakano, il caporedattore di Weekly Shonen Jump dal 2017, ha parlato, tra gli altri aspetti dell’attualità della rivista e dei manga, dei problemi costanti e quotidiani legati alla dilagante pirateria.

Il caporedattore ha appunto parlato di come il fenomeno si sia esteso in tutto il mondo. Ecco le parole nel dettaglio:

Sono molto lieto che le persone leggano i nostri manga, ma è un grande problema per gli artisti che creano i loro scritti e non paga il costo degli assistenti.
Se non si combatte il problema la cultura manga potrebbe essere distrutta. Credo sia importante incoraggiare le persone che leggono le versioni pirata dei manga a sostenere quelle ufficiali e, in più, penso sia fondamentale rendere accessibili queste ultime.

Come sappiamo, e l’intervista di sicuro non avviene in questo periodo per caso, recentemente è stata lanciata un’applicazione digitale per tutti i dispositivi che permette di leggere i manga di Shueisha in maniera completamente gratuita e in contemporanea con l’uscita giapponese. In altre parole consente l’accesso alle release ufficiali.

L’applicazione di chiama MANGA Jump ed è disponibile anche in Italia in lingua inglese, ma, a quanto pare, l’applicazione non è stata pensata solo ed esclusivamente per combattere la pirateria.

Ecco le parole dell’editor-in-chief in merito:

La scelta dell’azienda di lanciare l’applicazione MANGA Jump non è stata pensata per correggere il fenomeno problematico della pirateria, sebbene possa ridurne l’effetto. Shueisha ha innanzitutto sempre intenzione di espandere il proprio audience. Noi ci teniamo ad espandere i nostri manga in tutto il mondo e a renderli accessibili il più possibile.
Un altro obiettivo è anche quello di digitalizzare i manga cosicché più persone potranno leggerli. Il Giappone è differente perchè è uno Stato più piccolo rispetto agli altri, ma con una popolazione più densa, pertanto non è complicato distribuire riviste e volumi nei nostri confini allo stesso tempo. Penso, in più, che le persone siano abituate alla qualità della carta e di come sia impiegata per ridurre i costi di produzione”.

Fonte: ANN

Articoli Correlati

Planet Manga ha annunciato la prossima pubblicazione di due nuovi manga attraverso la propria pagina Facebook ufficiale. Di...

13/10/2021 •

19:44

Goen ha appena annunciato il manga Dove Vivono i Ragazzi di Usamaru Furuya, autore noto per Il Club della Luce o La Crociata...

13/10/2021 •

19:21

Star Comics ha comunicato che alcune delle prossime novità subiranno degli slittamenti. Tra i titoli coinvolti le nuove edizioni...

13/10/2021 •

16:28