Marvel: nuove origini per Hulk

Al Ewing giunge alla conclusione del primo grosso arco narrativo per The Immortal Hulk con una grossissima operazione di retcon per quanto riguarda le origini del Gigante di Giada.

Dopo il rilancio di The Immortal Hulk, le avventure mensili del gigante di Giada hanno spinto il personaggio verso nuove vette impressionanti e orrorifiche. Con un’ambientazione psicologica horror, Bruce Banner e Hulk non sono mai stati in una situazione alla Jekyll e Hyde come in quest’occasione.

ATTENZIONE LA SEGUENTE NEWS CONTIENE SPOILER DA THE IMMORTAL HULK #13!

Non solo il Golia Verde è in grado di sorgere solo di notte, ma soprattutto, anche se si provasse a dissezionare Hulk in un milione di pezzi, non lo si ucciderebbe.

Non è solo più forte e veloce, Hulk è anche più intelligente, uno sviluppo che abbiamo appreso essere legato a una misteriosa Porta Verde e al regno infernale che si trova oltre questa. Nell’ultimo capitolo, tuttavia, scopriamo che questa connessione non è un avvenimento recente; l’essenza stessa della Porta Verde è legata alle origini di Hulk e al concetto stesso di radiazione gamma.

Mentre Bruce incontra la diabolica manifestazione di “Colui che sta al di sotto di Tutti”, prendendo la forma del suo violento padre Brian, apprendiamo che la radiazione gamma non è solo una particella o un’onda, è qualcosa di “molto di più”. Questa forma di energia nucleare è in parte scienza e in parte magia. È un’energia demoniaca che può aprire spaccature a questo regno soprannaturale, un luogo che in realtà è un inferno al di sotto dell’Inferno a cui siamo abituati nell’Universo Marvel.

Si scopre che nel corso degli anni, l’esposizione ai raggi gamma ha permesso agli eroi di diventare avatar di questo signore oscuro, un demone che potrebbe superare anche il potere di Mefisto. Ecco perché Hulk è stato corrotto da questo, lasciando il posto a una nuova personalità chiamata Devil Hulk, ed ecco anche perché Crusher Creel è stato separato dalle sue abilità di Uomo Assorbente. Faceva parte del piano del demone per far sì che l’Uomo Assorbente risucchiasse tutte le radiazioni gamma di Bruce, combinandole con il nuovo potere di Creel da Hulk Rosso, sovraccaricando quest’ultimo così da soddisfare l’ordine a cui Hulk stava invece resistendo, abbattere la Porta Verde e permettere al demone di attraversare la barriera. La dimensione oscura del demone consuma il New Mexico e veniamo a sapere perché questi individui con poteri gamma esistono, sono semplicemente strumenti di “Colui che sta al di sotto di Tutti” per ottenere la libertà.

Le radiazioni gamma hanno creato il passaggio da un mondo all’altro e Bruce si rende conto che il suo incidente è avvenuto nella base di Los Diablos nel New Mexico, in questo modo “Colui che sta al di sotto di Tutti” è riuscito a manipolare lui e altri come lui per riuscire nel suo intento di tornare ai piani alti e scatenare letteralmente l’inferno sulla Terra.

Questa è un’operazione di retcon molto intrigante e funzionale. Sappiamo da sempre che nell’Universo Marvel la linea fra scienza e misticismo è sottilissima se non quasi inesistente. E questo collegamento a temi horror e infernali sembra quasi giustificare la personalità sconsolata di Bruce. Ora non ci resta che chiederci se “Colui che sta al di sotto di Tutti” non abbia contribuito a spezzare la psiche del nostro eroe, dando vita a Hulk diversi come Joe Fixit o Savage Hulk.

Una cosa è certa, però, ora che il segreto è svelato, sarà interessante vedere Bruce e i suoi colleghi scienziati scavare più a fondo per scoprire esattamente cosa rende le radiazioni gamma l’energia dell’apocalisse e cosa possono fare per fermare il nuovo demone dell’Universo Marvel.


Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui

Loading...