Stranger Things: un romanzo con le origini di Jim Hopper

Un nuovo romanzo di Stranger Things sta arrivando e rivelerà la storia originale di Jim Hopper.

La vita di Hopper prima di Hawkins è un mistero, ma ora gli spettatori avranno la possibilità di conoscere meglio il personaggio interpretato dall’attore David Harbor. Quello che si sa è che, prima di arrivare nella città di Hawkins e diventare capo della polizia, Hopper era sposato e aveva una figlia di nome Sara, ma poi Hopper e sua moglie hanno tragicamente perso la loro figlia.

E quella storia potrebbe essere proprio ciò che viene rivelato in questo nuovo romanzo prequel poiché si dice che il libro porterà alla luce alcuni “segreti sepolti da lungo tempo” del passato di Hopper.

Intitolato Stranger Things: Darkness on the Edge of Town, il romanzo arriverà sugli scaffali delle librerie il 4 giugno, esattamente un mese prima dell’uscita della terza stagione di Stranger Things. È il secondo di una serie di romanzi prequel che fungono da tie-in per gli eventi della serie di Netflix e si concentrerà sulla vita di Hopper come detective della omicidi di New York City nel 1977. L’autore del romanzo prequel canonico Adam Christopher ha confermato la notizia sul suo blog ufficiale: “Era un progetto da sogno e il libro era una gioia da scrivere – sono un grande fan dello show, e il capo della polizia di Hawkins, Jim Hopper, è il mio personaggio preferito. Scavare nel suo passato a New York è stato un vero spasso, e spero i lettori si divertano tanto a leggere della sua bizzarra avventura del 1977 come mi sono divertito io scrivendola”.

Netflix ha anche rivelato (via Twitter) che Undici è quella che spinge Hopper a scoprire alcuni dei suoi segreti passati. Hopper e Undici hanno sopportato un passato tragico ed è logico che lei voglia saperne di più su Hopper pre-Hawkins. Il primo romanzo di Stranger Things, Stranger Things: Suspicious Minds, è uscito il 5 febbraio e si tuffa nella vita di Undici, e più precisamente nella vita di sua madre, Terry Ives, alla fine degli anni ’60. Il romanzo rivela anche ulteriori dettagli riguardanti la dott.ssa Brenner e il progetto MKUltra che ha pesantemente modificato la vita di Undici. I romanzi sono gli ultimi sforzi di Netflix per espandere l’universo di Stranger Things, che si uniscono ai fumetti basati sulla serie.

COMMENTA IL POST