Bonelli, uscite della settimana 28 gennaio – 3 febbraio 2019

0
Sei gli albi della casa editrice milanese in edicola questa settimana.

Sally è una cliente davvero particolare del nostro Indagatore dell’Incubo, tanto sfortunata da incappare in drammatiche disavventure quanto fortunata da riuscire sempre ad uscire indenne: la sua storia è raccontata nel Dylan Dog 389, “La sopravvissuta”, in edicola a partire da martedì 29 gennaio. Il mensile ha testi di Barbara Baraldi, disegni di Luigi Piccatto, Giulia Massaglia e Matteo Santaniello e copertina di Gigi Cavenago. Mentre incombe la terribile minaccia della meteora, l’Indagatore dell’Incubo è alle prese con Sally, una ragazza che, suo malgrado, si ritrova di frequente al centro di terribili incidenti. A Dylan Dog il compito di scoprire com’è possibile che sia sempre lei l’unica a portare a casa intatta la pelle. In regalo con l’albo, altri 20 Tarocchi dell’Incubo disegnati da Angelo Stano.

Dal lontano passato arriva un essere straordinario capace di donare la vita e la morte: lui il protagonista di Agenzia Alfa 42, in edicola dal 30 gennaio con il titolo de “Il castello degli immotali”. Durante un assalto ad un antico castello in Eurasia muore un amico di Nathan e Legs. I due Agenti Alfa vogliono capire che cosa è successo, ma l’indagine li porta subito lontano dai soliti sentieri. Qualcosa è successo molti secoli prima, un esperimento incredibile, che ha mutato per sempre la vita di molte persone… vite appese al filo del lancio delle monete dell’I Ching, l’antica arte divinatoria cinese. L’albo quadrimestrale ha testi di Stefano Piani e disegni e copertina di Ivan Zoni.

Una vita difficile quella di Casey, tanto che il suo suicidio non desta particolari dubbi. Julia, però, la pensa diversamente, come risulterà evidente ai lettori de “L’inquilina del sesto piano”, albo numero 245 della serie mensile Julia, disponibile nelle edicole nostrane dal primo giorno di febbraio con soggetto di Giancarlo Berardi, sceneggiatura dello stesso Berardi e di Maurizio Mantero, disegni di Antonio Marinetti e copertina di Cristiano Spadoni. Una esistenza complicata quella di Casey, dunque. Un lavoro pesante, un marito violento, un quartiere degradato. E alla fine un volo dal sesto piano sui binari della ferrovia. Un tragico gesto? Un orrendo omicidio? Julia indaga nella vita della donna alla ricerca di un indizio.

Prosegue l’inseguimento agli indiani che hanno attaccato la spedizione scientifica e rapito miss Schultz, ma per Zagor la situazione si complica quando anche Cico e il professor McFly vengono catturati. Questi sviluppi in Zagor 643, “Spedizione nel deserto”, albo mensile in edicola dal 2 di febbraio con soggetto e sceneggiatura di Moreno Burattini, disegni di Bane Kerac e copertina di Alessandro Piccinelli. Zagor, Cico e il professor Angus McFly, attraverso rocambolesche peripezie, raggiungono il gruppo degli indiani che ha rapito la dottoressa Julia Schuz, scoprendo che i pellerossa sono stati assoldati da una banda di bianchi senza scrupoli. Cico e Angus, purtroppo, vengono a loro volta catturati e Zagor, che resta libero ma è solo, senza cavallo, negli aridi scenari del Sud Ovest degli States, si risolve a seguire il gruppo, diretto verso un misterioso pueblo dove sembra essere custodito un incredibile segreto.

Drake torna a casa, ma le ferite, nel fisico e nell’animo, fanno male. Da New York parte per San Francisco sperando di trovare un po’ di sollievo nella Summer of Love: questo quanto troveranno i lettori in Mister No Revolution numero 3, “Sognando California”. Mister No rientra dunque in America dopo la tragica esperienza in Vietnam. Nello scenario della San Francisco della fine degli anni ’60, tra nuovi amori e vecchi amici, Jerry deve ritrovare se stesso e ricominciare a volare. Il mensile, in uscita sabato 2 febbraio, ha formato 17×23 centimetri e 64 pagine a colori. Ha soggetto e sceneggiatura di Michele Masiero, disegni di Alessio Avallone, copertina di Emiliano Mammucari e colori a firma del duo Giovanna Niro – Stefania Aquaro.

L’unico appuntamento con le ristampe, nella settimana, è quello con Tex Classic 51, “La caccia di Grosso Serpente”. Il quattordicinale sarà disponibile in edicola dal primo giorno di febbraio con testi di Bonelli, disegni e copertina di Aurelio Galleppini e colori firmati da GFB Comics. Sfuggiti per un soffio alla morte tra le fiamme di un hotel messo a ferro e fuoco dai banditi che infestano la città di frontiera di Pine Bluff, Tex e i suoi pard partono al contrattacco e, in breve, spazzano via dal paese l’intera masnada di serpi che vi si era annidata. I malfattori, però, non si lasciano scoraggiare e, riunitisi ai loro complici, dei sanguinari indiani pawnees, costringono Carson e Kit a rifugiarsi in una miniera semisommersa che rischia di diventare la loro tomba d’acqua.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui