Bonelli, uscite della settimana 21-27 gennaio 2019

0
Cinque gli appuntamenti in edicola.

Il primo appuntamento della settimana con le uscite della casa editrice milanese è fissato martedì 22 gennaio, con il ritorno de “I racconti di Darkwood”: sei storie brevi legate da un unico filo conduttore che trovano posto nel Maxi Zagor 35.

Il quadrimestrale ha copertina di Alessandro Piccinelli e storie firmate nel seguente modo: I racconti di Altrove ha soggetto e sceneggiatura di Moreno Burattini e disegni di Stefano Voltolini, La Morte Rossa ha soggetto e sceneggiatura di Francesco Testi con disegni di Esposito Bros, Dal profondo della Terra ha soggetto e sceneggiatura di Luca Barbieri e disegni di Luigi Piccatto e Renato Riccio, La Bestia dal passato ha soggetto e sceneggiatura di Adriano Barone e disegni di Paolo Bisi, Le radici del male si presenta ai lettori con testi di Andrea Cavaletto e disegni di Marcello Mangiantini, Lo spirito della vendetta presenta soggetto e sceneggiatura di Diego Paolucci e disegni di Emanuele Barison, Sacrificio umano ha infine soggetto e sceneggiatura di Moreno Burattini con disegni di Enzo Troiano. Edgar Allan Poe viene convocato nella Base di Altrove, di cui è agente con il nome in codice di Raven. Gli è stato chiesto di portare con sé il libro di racconti alla cui scrittura si è dedicato negli ultimi mesi e che hanno tutti quale protagonista Zagor, lo Spirito con la Scure. Racconti che si basano su storie che Zagor gli ha raccontato nel corso dei loro incontri e che lui ha deciso di narrare con il suo talento di scrittore. Vengono così presentate sei brevi storie di tematiche misteriose e inquietanti, che i vertici di Altrove ascoltano una per una, fino a un sorprendente finale.

Mercoledì 23 appuntamento invece con un albo totalmente a colori, che segna un nuovo inizio e un altro incubo per Morgan Lost, personaggio che vede l’avvio di una nuova collana mensile, Morgan Lost Black Novels. Il primo albo, “I colori del male”, con 64 pagine in formato 17×23 centimetri, ha testi di Claudio Chiaverotti, disegni di Giovanni Talami, copertina di Fabrizio De Tommaso e colori affidati ad Arancia Studio. Morgan Lost vede dunque i colori per la prima volta. Mentre New Heliopolis scivola verso il default per la scomparsa
dei serial-killer e i topi diverranno moneta corrente, Morgan Lost si ritroverà faccia a faccia con il terrificante Babau che l’aveva angosciato ai tempi dell’orfanotrofio.

«Come diceva quer signore: niente de peggio che l’ammore! Se poi succede ar professore, che resta svejo a tutte l’ore, che je vòi di’, si non: “Ciao, core”»: con queste parole è presentato sul sito della Bonelli l’albo numero 15 della serie bimestrale Mercurio Loi, intitolato appunto “Ciao, core” e previsto in edicola a partire da giovedì 24 gennaio. Due amori si incrociano. Mercurio cerca di conquistare il cuore di Enrica ed è costretto, suo malgrado, a scoprire che è un’avventura più pericolosa di quelle a cui è abituato. Ottone invece deve fare i conti definitivamente con il fatto di essere l’assassino del padre della donna che ama. Su tutti loro si proietta minacciosa l’ombra di Tarcisio: il criminale è tornato e ha qualcosa in mente. L’albo ha testi di Alessandro Bilotta, disegni a firma di Andrea Borgioli, copertina di Manuele Fior e colori a firma di Francesca Piscitelli.

Due fumetti inediti completi e tanti articoli sul modo di raccontare il West nelle sue mille forme: ecco cosa aspetta i lettori nel Tex Magazine 2019, la quinta uscita della collana a cadenza annuale. In uscita il 25 del mese, l’albo ha copertina di Claudio Villa e offre ai lettori 176 pagine di servizi e dossier a colori oltre ai due racconti di Tex completi e inediti: Raccolto insanguinato (Soggetto e sceneggiatura: Jacopo Rauch; Disegni: Alessandro Poli) e Yukon Race (Soggetto e sceneggiatura: Giorgio Giusfredi; Disegni: Alfonso Font). Nel primo racconto orribili sacrifici umani vengono compiuti a Redfield, nel Nebraska. Per ingraziarsi antiche divinità celtiche e avere raccolti fertili, cittadini e fattori si sono trasformati in invasati al servizio del potente Kasdan e di una misteriosa strega. Tex Willer, sulle tracce di un bandito in fuga, è costretto a fermarsi a Redfield, il villaggio dei folli. Nella seconda storia Homer Deveraux, bieco imprenditore e allevatore di cani da slitta, ha indetto la “Yukon Race” una gara da Dawson Creek a Whitehorse. Tra i partecipanti ci sono Gros-Jean, il métis canadese, e la sua figlioccia Dawn. Ma la candida neve della pista, per loro, riserva impreviste e mortali insidie.

Unico l’appuntamento con le ristampe in questa settimana di fine gennaio. Da sabato 26 disponibile nelle edicole nostrane TuttoTex 574, “Tornado!”, albo nel quale si potrà constatare come la pista per Amarillo in Texas è costellata di morti. Il mensile, che restituisce al grande pubblico una storia originariamente pubblicata nell’agosto del 2008, ha soggetto e sceneggiatura di Mauro Boselli, disegni di Alfonso Font e copertina a firma di Claudio Villa. Travolti dall’improvvisa esplosione del tornado, Tex e i suoi compagni si trovano temporaneamente dispersi. Jim Bennett e i suoi sicari non sono gli unici cui faccia gola la taglia sulla testa dell’avvocato Lyman: nuovi e imprevisti tranelli sono disseminati sulla pista e altri avversari si presentano, chi a viso aperto e chi a tradimento. Ma Tex non molla: è deciso a salvare Lyman e a far trionfare la giustizia.

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST