Gundam: la statua di Odaiba è illegale?

0
La gigantesca statua di Gundam di Odaiba è una meta obbligata per tutti gli anime fan.

A quanto pare è stato segnalato che la costruzione della statua mascherava gravi appropriazioni indebite da parte di alcuni dipendenti.

Secondo Tokyo Reporter, un paio di ex dipendenti di Bandai, Takashi Utazu, 44 anni, e Takao Kurokawa, 66, sono sospettati di aver sottratto fino a 200 milioni di yen gonfiando artificialmente il budget di alcuni progetti di costruzione. Sembra che la cosa si sia verificata in più progetti, ma quello maggiormente incriminato sarebbe la costruzione della statua di Gundam nel distretto di Odaiba a Tokyo.

https://www.youtube.com/watch?v=9Npa8BZWyY4

L’appropriazione indebita è stata segnalata tra il 2013 e il 2017, dato che è stato riferito che, per il progetto Gundam, i due dipendenti hanno sostanzialmente addebitato a Bandai 20 milioni di yen nel 2013 mentre il progetto costava circa 10 milioni di yen.

L’attuale statua di Gundam, l’RX-0 Unicorn di Mobile Suit Gundam UC, non è la statua originale. La statua a grandezza naturale del modello RX-78-2 che precedentemente era stata sostituita a settembre 2017 ed è stata progettata dal mecha designer Hajime Katoki.  C’è una nuova statua in costruzione, ma sostanzialmente non è correlata alle precedenti due.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui