L’Universo Marvel è raggiungibile grazie alla Forza della Velocita?

2
Incredibile rivelazione o semplice divertissement di Brian M. Bendis?

Ha debutto questa settimana negli USA, Young Justice #1 di Brian M. Bendis e Patrick Gleason, nuova incarnazione sotto l’egida dell’imprinting Wonder Comics curato proprio dallo stesso Bendis, di uno dei gruppi più influenti dei metà anni ’90 in casa DC Comics composto dagli immancabili eroi adolescenti e sidekick degli eroi “maggiori”.

ATTENZIONE LA SEGUENTE NEWS CONTIENE SPOILER SU YOUNG JUSTICE #1 e FLASH WAR

La “nuova” Young Justice ha visto il ritorno insieme di Wonder Girl – Cassie Sandsmark – Robin – Tim Drake – Impulso – Bart Allen, tornato alla fine dell’arco narrativo Flash War sulla serie regolare The Flash – e Superboy – Conner Kent/Kon-El.

Nella lettura dell’albo però non è passata inosservata la “battuta” del giovane velocista:

Bart esclama: “Crazy day, even for me. One minute I’m running to Canada to join Alpha–Oh Man.” [“Giornata folle, anche per me. Un minuto fa correvo in Canada per unirmi alla Alpha–oh cavolo.”]

Sappiamo, sempre dalla già citata Flash War, che Bart era intrappolato nella mitica Forza della Velocità, ovvero l’energia extradimensionale da cui i velocisti dell’Universo DC traggono i loro poteri, ma la “battuta” che Bendis mette in bocca al personaggio è un chiaro riferimento alla Alpha Flight – il gruppo di eroi canadesi dell’Universo Marvel – dobbiamo quindi presupporre che Bart Allen abbia vagato per l’Universo Marvel durante gli ultimi anni a cavallo fra Flashpoint, i New 52 e l’era Rebirth?

Volendo rincarare la dose verrebbe da pensare che secondo Bendis la Forza della Velocità contenga un via d’accesso privilegiata per l’Universo Marvel?

I più attenti però ricorderanno che durante il crossover JLA/Avengers, Flash era incapace di utilizzare la sua velocità nell’universo Marvel, poiché la Forza della Velocità non esisteva in questo universo immaginario, richiedendo mezzi artificiali per mantenere la sua velocità grazie a un dispositivo sviluppato da Acciaio, che assorbiva l’energia mentre correva fornendogli un rifornimento di riserva. Tuttavia questo legame non era potente come quello naturale, dato che venne superato da Quicksilver, che normalmente rasenta la velocità del suono, quando i due corsero per acquisire il Cubo cosmico, uno dei dodici oggetti che cercavano.

telegra_promo_mangaforever_2

2 Commenti

  1. nerd mode on: quicksilver (almeno quando leggevo i comics) supera ampiamente la velocita’ del suono, i crossover marvel dc fanno schifo al cazzo, la dc dovrebbe produrre storie migliori invece di rebootare in continuazione e i velocisti dell ‘universo marvel sono l’equivalente dc del ragnoverso marvel: una cagata pazzesca, ciao mamma sono su internetto :)

    • Hai distrutto due tra le mie cose preferite, velocisti DC e ragnoverso 😆
      Comunque di reboot ce ne sono stati due, uno nell’86 e uno nel 2011. Se invece intendevi le retcon del cazzo, allora mi trovi totalmente d’accordo. Sarò troppo nerd io che mi spremo sempre le meningi per cercare di capire cosa sia in continuy e cosa no ma sono davvero stufo!
      I crossover fanno schifo a prescindere! Anche se in passato sono uscite cose buone, meno ne leggo e meglio sto!

COMMENTA IL POST