One Piece: riscoperto il primo adattamento anime del 1998!

0
Quest’anno ricorre il ventesimo anniversario della serie animata di One Piece, la quale ha una lunga storia con la Toei Animation. Ma i fan hanno riscoperto il primo adattamento anime in assoluto dell’amatissima opera del grande Maestro Eiichiro Oda.

Di recente, un post su Twitter ha nuovamente riportato alla luce un estratto del primissimo adattamento in assoluto nel formato di anime di One Piece. Il progetto debuttò nell’ormai lontano 1998, un anno prima che la Toei Animation riadattasse ufficialmente il lavoro di Oda nella serie animata che oggi tutti noi conosciamo e apprezziamo.

Si tratta di un OAV realizzato da Production I.G. per il Jump Super Anime Tour del 1998, un evento itinerante durante il quale è stato mostrato questo speciale di One Piece in tutte le sue fermate in alcuni cinema giapponesi selezionati in precedenza. In seguito, l’OAV è stato anche reso disponibile per l’acquisto in home video.

Ora, le clip tratte da questo progetto e l’OAV completo in sé sono rimasti sepolti per molti anni, ma sta per tornare prepotentemente alla ribalta proprio in virtù del ventesimo anniversario della serie animata.

Siete curiosi? Allora godetevi questo piccolo assaggio della primissima versione anime di One Piece!

Come potete vedere dal breve estratto qui in alto, lo stile grafico è piuttosto differente rispetto a quello a cui siamo abituati adesso, risultando decisamente vicino a quello di Dragon Ball, grandissima fonte di ispirazione per Eiichiro Oda; e anche il nemico che Rufy, Nami e Zoro si ritrovano ad affrontare è del tutto estraneo alla storia che conosciamo, poiché Ganzack è in effetti un personaggio non canonico.

Anche se la ciurma dei Pirati di Cappello di Paglia annovera fra i suoi soltanto il Capitano, una navigatrice e cartografa e uno spadaccino, nel filmato compare anche una bambina chiamata Medaka, e anche in questo caso si tratta di un personaggio non canonico.

Insieme, cercheranno di avere la meglio sul terribile Ganzack, che ha preso in ostaggio il padre della piccola Medaka. Alla fine di questo primissimo OAV di One Piece, vengono mostrati i Mugiwara mentre si preparano per continuare la loro avventura nella Grand Line.

Per stuzzicare ancora un po’ il vostro interesse, vi propongo la visione di un altro breve estratto da questo OAV:

Anche se, come ho già accennato in precedenza, si tratta di una avventura non canonica, gli appassionati di One Piece hanno constatato che questa storia si potrebbe inserire cronologicamente dopo l’arco narrativo di Orange Town. Poiché si tratta di un adattamento che è stato realizzato quando la serializzazione del manga di One Piece era iniziata da poco tempo, è normale che molti dei personaggi e degli archi narrativi che tutti ormai conosciamo bene non fossero stati ancora animati e, dunque, non siano presenti in questa produzione.

Tuttavia, questo OAV è la dimostrazione di quanto sarebbe potuto diventare di successo un personaggio come Rufy, protagonista di una serie ancora sulla cresta dell’onda dopo 21 anni dal suo esordio e che sempre più dimostra di poter resistere al trascorrere del tempo.

Fonte: CB.

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST