Boruto – Naruto Next Generations: il potere di Boruto legato agli Otsutsuki?

Le ripercussioni della sconfitta di Momoshiki Otsutsuki da parte di Boruto Uzumaki cominciano a manifestarsi.

ATTENZIONE: L’articolo contiene SPOILER.

Il potere maledetto del Karma di Boruto Uzumaki si è materializzato nella serie manga, Boruto: Naruto Next Generations, dopo la sconfitta di Momoshiki Otsutsuki (appartenente al clan di Kaguya) alla fine dell’arco narrativo degli esami di selezione dei Chunin.

La divinità, prima di scomparire, ha donato a Boruto un segno maledetto sul palmo della mano, ovvero il potere Karma, profetizzando che un giorno gli occhi azzurri che possiede il figlio dell’Hokage gli porteranno via tutto poichè chi supera un Dio è destinato ad una vita non regolare.

Ma siamo davvero sicuri che Momoshiki Otsutsuki sia morto per sempre?

Nel corso dell’ultimo capitolo del manga, disegnato da Mikio Ikemoto, scritto da Ukyo Kodachi ed edito e supervisionato da Masashi Kishimoto, Boruto e Kawaki (anch’egli possessore di Karma) si sono sfidati in un combattimento per studiare meglio il loro potere maledetto non solo per cercare di controllarlo, ma anche per trovare un modo, in seguito, di liberarsene una volta per tutte.

Entrambi i ragazzi sono collegati da questo potere. Se lo attiva uno anche l’altro è costretto a subire il flusso oscuro del potere. Alla fine del duello, tuttavia, accade il colpo di scena di cui parliamo in questo articolo.

Come da tradizione tra due ninja, sebbene Kawaki non lo sia e non riesca al momento a manipolare il chakra, alla fine di un duello amichevole ci si stringe le dita come simbolo di pace e riconciliazione. I due, nonostante provino dei sentimenti contrastanti, si prodigano al gesto, ma non appena unite le loro mani in Boruto si palesa davanti agli occhi l’immagine di Momoshiki Otsutsuki con un sorriso sadico.

Il paradosso, tuttavia, è che è solo Boruto a vedere l’immagine che si proietta nella mente molto probabilmente perchè il suo potere maledetto è entrato a contatto con quello di Kawaki, ma quest’ultimo dichiara di non aver avuto nessuna manifestazione di visione.

Un’altra conseguenza stramba di tale apparizione è legata alle ferite di Boruto. Nel corso dello scontro il giovane primogenito di Boruto aveva subito dei danni fisici alle mani, ma dopo l’apparizione di Momoshiki questi vi sono scomparsi, autorigenerandosi. Ad accorgersi di questo colpo di scena è anche Kashin Koji, il villain affiliato all’organizzazione Kara in cerca di Kawaki, che nel frattempo stava guardando dalle retrovie lo scontro con l’ausilio di un rospo evocato, e ancora non si sa se il potere rigenerativo sia dovuto a Karma o all’apparizione di Momoshiki.

Quindi Momoshiki sembra essere vivo nel collegamento dei poteri maledetto dei due ragazzi o, per assurdo, il discendente di Kaguya fungerebbe adesso da forza portante di Boruto poichè è stato quest’ultimo a sconfiggerlo e, pertanto, è costretto ad una penitenza che si materializza con il convivere con un mostro che lo tormenterà per sempre? Non ci resta che attendere i prossimi aggiornamenti sul manga per scoprirne qualcosa in più.

Quando descritto è stato narrato nel capitolo numero 30 del manga che per ora è stato pubblicato attraverso l’edizione in rivista di Boruto: Naruto Next Generations. In Italia l’opera è edita da Planet Manga con i primi 5 volumi disponibili.

Boruto: Naruto Next Generations è un manga disegnato da Mikie Ikemoto (assistente di Kishimoto durante la serializzazione di NARUTO) e scritto da Ukyo Kodachi (assistente di Kishimoto durante la realizzazione della sceneggiatura del film di “Boruto: Naruto the Movie”) con la supervisione di Masashi Kishimoto il quale si occupa anche di essere l’editor. L’opera si pone come seguito al manga “NARUTO”. Attualmente sono stati pubblicati 30 capitoli, e i primi 23 sono raccolti in 6 volumi.

In Giappone sono stati pubblicati cinque romanzi di Boruto i quali ispirano l’arco iniziale dell’anime di Boruto: Naruto Next Generations sino a che non ha raggiunto gli eventi di Boruto: Naruto the Movie.

In Italia il manga è edito da Planet Manga con 5 volumi disponibili.

La serie animata di Boruto: Naruto Next Generations, prodotta da Studio Pierrot e trasmessa ogni giovedì su TV Tokyo, ha raggiunto gli 89 episodi.

Naruto, invece, è stato realizzato da Masashi Kishimoto dal 1999 al 2014 all’interno della rivista Weekly Shonen Jump (Shueisha). Con 700 capitoli pubblicati e 72 volumi totali, l’opera è interamente disponibile in Italia sotto l’etichetta di Planet Manga. La due serie animate che hanno trasposto il manga, ovvero Naruto e Naruto Shippuden, inglobano in totale ben 720 episodi e l’ultimo è stato trasmesso il 23 marzo 2017. In Italia Naruto è stato trasmesso interamente, mentre la serie “Shippuden” è attualmente in corso di trasmissione su Italia 2 dal 17 settembre 2018 con i nuovi episodi.


Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui

Loading...