Bandersnatch: Will Poulter (Colin Ritman) abbandona Twitter

0
A seguito di alcuni episodi spiacevoli non meglio specificati, l’attore Will Poulter, che in Black Mirror: Bandersnatch ha interpretato il programmatore Colin Ritman (qui la nostra recensione dell’episodio), ha preso la decisione di allontanarsi dal mondo dei social media, nello specifico da Twitter.

L’attore Will Poulter, o Colin Ritman, se preferite, il genio dietro videogiochi storici come Nohzdyve, che potrete scaricare direttamente dal sito web della Tuckersoft, ha di recente annunciato che abbandonerà Twitter per potersi concentrare sulla propria “salute mentale”.

Probabilmente, questa decisione è seguita alle reazioni su questo social media alla sua interpretazione in Bandersnatch, ma l’attore non ha fatto specifica menzione di alcun episodio in particolare. Ecco qui di seguito il suo ultimo post su Twitter…

…e una traduzione completa del contenuto del messaggio qui in alto:

Alla luce delle mie recenti esperienze, sto scegliendo di fare un passo indietro rispetto a Twitter. Prima di farlo, vorrei porgere un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno guardato Bandersnatch e per i loro responsi (di qualsiasi tipo possano essere) al materiale che abbiamo creato. Accetto tutte le critiche ed è stato un piacere scoprire che così tanti di voi hanno apprezzato ciò per la cui produzione tante persone hanno lavorato molto duramente.

Come tutti sappiamo, c’è un equilibrio che deve essere raggiunto nei nostri impegni con i social media. Ci sono lati positivi da godersi e aspetti negativi inevitabili che sarebbe meglio evitare. È un equilibrio con cui ho combattuto per un po’ e nell’interesse della mia salute mentale sento che è giunto il momento di cambiare il mio modo di rapportarmi con i social media“.

Poulter ha però aggiunto che continuerà comunque a usare i social media per promuovere le organizzazioni con cui lavora e per sensibilizzare il pubblico a problemi come il bullismo, ma a parte questo l’attore ha scelto di non usare i social media, almeno per il momento. Il messaggio prosegue:

Non vorrei sembrare ingrato per tutto il meraviglioso supporto che ho ricevuto online e per il quale sono sinceramente molto riconoscente, né desidero che il mio disimpegno dai social media sia uno svantaggio per alcuna delle organizzazioni con le quali sono fortunato a lavorare. Per cui continuerò a postare occasionalmente per e con @AntiBullyingPro, @leap_cc, @MyMeasure e @bptcompany su tutti.

Sono un privilegiato nell’avere questa piattaforma. Spero che questo cambiamento per ridurre la mia espressione personale e aumentare la concentrazione sulle questioni importanti risulterà in un esito migliore per tutti“.

Will Poulter conclude il suo messaggio con un ironico riferimento proprio al suo ultimo lavoro, Bandersnatch:

Questa non è la fine. Consideratela come una strada alternativa.

L’attore ha inoltre chiarito che questa sua scelta è stata il risultato di “una serie di cose”, specificando che alcune sue esperienze online sono state “negative e non necessarie”, specificando quanto segue:

Ci sono state alcune conversazioni a parte sui social media – che non hanno nulla a che fare con il progetto – che sono state negative e non necessarie. […] Non ho tratto beneficio nel leggerle e nel rispondergli. […] Mi piace pensare che nessuno tragga un vero beneficio nel immettere queste cose nell’etere, quel tipo di negatività di cui sono stato testimone. Per cui ho pensato che la cosa migliore da fare fosse fare un passo indietro“.

Il primo ruolo importante per l’attore è stato quello di Eustachio Scrubb nel film del 2010 Le cronache di Narnia – Il viaggio del veliero. Da allora, l’attore ha anche recitato nel film vincitore del Premio Oscar The Revenant e anche in Maze Runner e nel film di Kathryn Bigelow Detroit.

Fonti: GS, DS.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui